Sì all’impeachment. Dilma chiama la piazza

Pubblicato il 13 maggio 2016 da redazione

dilma

SAN PAOLO. – Cala il sipario su Dilma Rousseff. Il Senato brasiliano ha infatti approvato con 55 voti a favore e 22 contrari, dopo una maratona durata 22 ore, l’apertura di un procedimento di impeachment nei confronti della prima presidente donna del Brasile, interrompendo bruscamente dopo oltre 13 anni la leadership del Partito dei lavoratori fondato dall’ex presidente Lula e travolto dalle ultime inchieste giudiziarie.

La presidente non esce però definitivamente di scena: il processo di impeachment le concede 180 giorni di tempo per preparare al meglio la difesa prima del voto definitivo del Senato, a maggioranza dei due terzi. Ovvero 54 voti, solo uno in meno di quelli espressi in questa seduta dai senatori. Impedire le destituzione appare pertanto un’impresa difficile ma non impossibile per la battagliera Dilma, che prima di lasciare il palazzo presidenziale di Planalto ha puntato nuovamente il dito contro le opposizioni.

“E’ un impeachment fraudolento, un vero golpe. In gioco ci sono il rispetto della volontà sovrana dei 54 milioni di elettori che mi hanno votata e della democrazia. Posso aver commesso errori, ma mai reati”, ha tuonato in diretta tv la presidente, che ha anche mobilitato i propri sostenitori “all’unità e alla lotta, ma in pace”.

“Nella mia vita – ha proseguito Dilma con la voce rotta dall’emozione – ho sofferto il dolore indicibile della tortura, il dolore straziante della malattia e ora soffro il dolore di un’ingiustizia. In questo momento fa più male l’ingiustizia, perché sono vittima di una farsa giuridica e politica”.

Prima di lasciare il palazzo, Dilma ha voluto abbracciare i propri sostenitori che la aspettavano da ore sotto il sole cocente di Brasilia e si è concessa un bagno di folla “per mitigare la grande tristezza dell’ingiustizia e del tradimento”.

Mentre Dilma si allontanava scortata da un imponente servizio di sicurezza, il vice presidente Michel Temer ha giurato con una semplice cerimonia ed ha assunto l’interim della presidenza. Temer, un avvocato di 75 anni figlio di immigrati di origine libanese sposato con una ex modella di 43 anni più giovane, ha annunciato di aver già pronta la lista dei ministri, il cui fiore all’occhiello è l’ex governatore della banca centrale durante i governi Lula, Henrique Meirelles, al quale Temer ha affidato il delicato portafoglio delle Finanze per tentare di far ripartire l’asfittica economia brasiliana.

La ricetta di Temer è riequilibrare i conti tagliando le spese. A rischio ci sono i programmi sociali per le fasce più povere del Paese lanciati da Lula e proseguiti da Dilma. Temer sa bene che la partita si gioca proprio sul terreno dell’economia e sa altrettanto bene che se non otterrà risultati immediati, tra sei mesi potrebbe profilarsi un clamoroso ritorno di Dilma. Il cui partito si è detto pronto ad un implacabile ostruzionismo in parlamento alle iniziative del “traditore” Temer.

(di Marco Brancaccia/ANSA)

Ultima ora

19:34Calcio: Inter, Gagliardini “se avanti così Champions si può”

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - "La Champions e' raggiungibile. Veniamo da diverse vittorie e se andiamo avanti con la stessa voglia di vincere ogni partita, arriveremo in alto". Il centrocampista dell'Inter Roberto Gagliardini e' convinto che la squadra nerazzurra possa completare la rimonta al terzo posto. "A Palermo ci aspetta una partita importantissima per dare continuità ai nostri risultati: se scenderemo in campo con l'atteggiamento visto nelle ultime uscite, sono sicuro che conquisteremo i tre punti".

19:28Fuma con la figlia incinta accanto, automobilista multato

(ANSA) - TRENTO, 19 GEN - Multato a Trento dalla Polizia locale un automobilista perché stava fumando una sigaretta mentre al suo fianco c'era la figlia incinta. Gli agenti, verificato l'avanzato stato di gravidanza della giovane donna, hanno contestato e verbalizzato al conducente, un sessantenne del capoluogo, una sanzione si 110 euro per l'inosservanza della legge 3 del 16/01/2003, recentemente modificata dal decreto legislativo 16 gennaio 2016. L'articolo 51 della norma prevede il "divieto di fumare da parte del conducente di autoveicoli, in sosta o in movimento, e dei passeggeri a bordo degli stessi in presenza di minori di anni diciotto e di donne in stato di gravidanza".

19:26Pompieri su resti relitto Concordia per principio incendio

(ANSA) - GENOVA, 19 GEN - Principio di incendio sui resti del relitto della Concordia, la nave da crociera naufragata nel 2012 davanti alle coste dell'isola del Giglio e ora in superbacino per essere definitivamente smantellata. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco e le squadre antincendio del porto. Secondo quanto appreso, tutto sarebbe partito dalla coibentazione della sala macchine. L'intervento dei pompieri è terminato in pochi minuti.

19:25Terremoto: M5s cancella mobilitazione per voto dopo Consulta

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Il M5s ha deciso di cancellare, per rispetto del difficile momento che sta vivendo il Paese a causa delle conseguenze del terremoto, la manifestazione prevista a ridosso della sentenza della Corte Costituzionale sulla legge elettorale. E' quanto filtra da ambienti del M5s. I 5 Stelle avevano in programma di organizzare per il 24 sera un evento davanti il Parlamento per reclamare le urne elettorali.

19:21Craxi: Berlusconi, onorato ogni volta mio nome accostato suo

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - "La sua eredita' politica, il socialismo riformatore,liberale, occidentale e' una delle parti migliori della tradizione politica del nostro Paese. La considero parte integrante del progetto politico che ho creato quando ho fondato Forza Italia, anche per impedire che l'Italia cadesse nelle mani della sinistra post-comunista. Continuo a credere che questa tradizione politica riformista, assieme a quella liberale e a quella cristiana, siano i fondamenti sui quali costruire il futuro dell'Italia Bettino Craxi e' anche un simbolo della dignita' della politica. Per questo sono onorato ogni volta che il mio nome viene accostato al suo, per quanto la cosa avvenga spesso con intenti polemici, come qualche giornale ha fatto anche oggi". Lo afferma Silvio Berlusconi in un passaggio della lettera inviata alla famiglia di Bettino Craxi.

19:21Usa: ex presidente Bush e moglie ancora in ospedale

(ANSA) - NEW YORK, 19 GEN - L'ex Presidente degli Stati Uniti George H. W. Bush e la moglie Barbara restano in ospedale a Houston, lui ricoverato in terapia intensiva, lei sotto antibiotici e in osservazione con sintomi di tosse e affaticamento. L'ex capo della Casa Bianca, che ha 92 anni, "ha subito una piccola operazione per liberare le vie aeree, che ha richiesto l'anestesia", ha detto il portavoce della famiglia, Jim McGrath. Alla base dell'intervento, "una crisi respiratoria acuta provocata dalla polmonite", ha spiegato. Quanto a Barbara, che ha un anno meno del marito, non si sentiva bene da un paio di settimane "e ha deciso di mettere la faccenda in mano agli esperti". Inizialmente i medici avevano pronosticato di dimettere lui entro la settimana, ma adesso ci hanno ripensato e non c'è ancora una data per rimandarlo a casa. Idem per la moglie: l'ospedale vuole vedere come reagisce alle terapie. I Bush hanno festeggiato il 6 gennaio il 72esimo anniversario di matrimonio, il più lungo nella storia dei presidenti Usa.

19:16Prodi da Gentiloni a Palazzo Chigi

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Incontro a Palazzo Chigi tra il premier Paolo Gentiloni e Romano Prodi. L'ex premier è arrivato da solo a piedi a Palazzo Chigi verso le 14,50 e si è intrattenuto con il presidente del consiglio per poco più di un'ora. Alla domanda sul motivo della visita, l'ex presidente della commissione Ue non ha risposto.

Archivio Ultima ora