Giro: appello sindaco Bondeno, non dimenticare il sisma

(ANSA) – BOLOGNA, 13 MAG – “Le due ruote dei migliori ciclisti di tutto il mondo tornano, dopo circa mezzo secolo, a solcare il nostro territorio per un’occasione speciale, che va oltre l’agonismo e le emozioni della gara: la ricorrenza dei quattro anni dal sisma d’Emilia. Un sisma che è ancora realtà. E’ realtà nelle ferite impresse sugli edifici e nel ricordo – ancora vivissimo – delle scosse”. Lo scrive in una lettera-appello alle istituzioni e ai media che seguiranno la gara, il sindaco di Bondeno Fabio Bergamini in occasione del passaggio del Giro d’Italia dal paese del Ferrarese, mercoledì 18 maggio. “Ed è per questo che il nostro appello, oggi, è quello di non dimenticare – dice Bergamini – Non è vero che il terremoto è pratica archiviata. E’ realtà. La ricostruzione è un processo ancora in corso e siamo onorati che i maggiori campioni del mondo oggi possano sfidarsi anche tra le strade del nostro territorio, costellate di edifici puntellati, macerie, panorami di pianura spezzati dal segno lasciato da ferite profonde”. (ANSA).

Condividi: