Costa, stop a giurisprudenza creativa su adozioni

(ANSA) – ROMA, 14 MAG – “Sia chiaro che non può rientrare dalla finestra quello che è uscito dalla porta: in tema di stepchild adoption fino a oggi la giurisprudenza ha dato delle interpretazioni colmando un vuoto normativo. Ora quel vuoto non c’è più, c’è una norma chiara che esclude la stepchild adoption, a maggior ragione alla luce dei lavori parlamentari, e quindi mi attendo di vedere chiusa una fase di interpretazione creativa”. Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali con delega alla Famiglia, Enrico Costa, sulla legge sulle unioni civili in un incontro col Forum delle associazioni familiari. “Voglio lanciare un grande ‘patto’ con le famiglie’. Lo voglio chiamare così perché penso che le risorse che vengono investite o lasciate in tasca alle famiglie italiane. Non si tratta di un segno ‘meno’ nel bilancio dello Stato ma si tratta, in progressione con lungimiranza, di un segno ‘più’ in termini di crescita e sviluppo”, ha aggiunto Costa spiegando che “sta ragionando” in tema fiscale sul ‘fattore famiglia’.

Condividi: