Penetración masiva de Internet lo convierte en una herramienta indispensable

Pubblicato il 15 maggio 2016 da redazione

Internet

Estar siempre conectados se ha convertido en un hábito importante en las sociedades modernas. Se estima que más de 2.700 millones de personas amanecen diariamente revisando las páginas web para enterarse de lo que ocurre en su entorno.

La facilidad de acceso a la información ha masificado la tecnología digital y llevó a que en la II Cumbre Mundial sobre la Sociedad de Información, se proclamara el 17 de Mayo como Día Mundial de Internet.

En cuanto a la masificación de Internet, Guillermo Diquez, director de comercialización de Linio Venezuela, considera que la rapidez y diversidad son dos de los aspectos más valorados de esta tecnología.

“El usuario entra a la red por una necesidad específica y sabe que puede obtener respuestas de forma inmediata, ya sea que busque información, quiera hacer uso de las redes sociales o quiera disfrutar las ventajas del comercio electrónico”, agregó.

En cuanto al punto específico del comercio electrónico, una modalidad que cada vez se hace más popular entre jóvenes y adultos, destacó que la plataforma digital le brinda al anunciante la posibilidad de ofrecerle sus productos y servicios a un público masivo; mientras que los usuarios aprovechan la comodidad de comprar desde la comodidad de su casa u oficina, pueden comparar entre una gran cantidad de opciones y conseguir buenos precios.

Once datos curiosos del Internet

Dado a que su influencia ha sido realmente masiva y hoy es considerado como algo imprescindible para millones de personas de todo el mundo, les presentamos 11 datos curiosos del Internet.

1. El primer site fue creado en 1991. Se puede ver en: http://info.cern.ch

2. Todos los días se envía aproximadamente 247 millones de emails, de los cuales el 81% son correo no deseado.

3. Aunque parezca de ciencia ficción, los humanos solo creamos el 49% del tráfico de todo internet, el resto es creado por robots.

4. Internet requiere de 50 millones de caballos de fuerza en electricidad para funcionar.

5. En Venezuela, se puede decir que 60 de cada 100 personas tiene de alguna manera acceso a Internet.

6. Cada vez que busca algo en Google pones en marcha 1.000 ordenadores que tienen la capacidad de darte una respuesta en 0,2 segundos.

7. El comercio electrónico se ha convertido en una de las principales herramientas de las empresas, que lo utilizan para atender la demanda de productos y servicios de sus clientes.

8. Para el 2013, Brasil y Venezuela eran los países donde los usuarios gastaban más en compras online.

9. El 6% de los consumidores prefiere probar offline y comprar online. Se han bautizado como los showroomers, personas que van a la tienda física para conocer el producto y si les gusta lo compran por Internet a menor precio.

10. En el 2015 las compras a través de los móviles representaron un 15,1% de las transacciones por Internet en el mundo.

11. En el 2015, Facebook tuvo uno 1.490 millones de usuarios activos al mes.

Ultima ora

13:20F.1: Mercedes in Formula E dalla stagione 2019/’20

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - La Mercedes gareggerà in Formula E, il Campionato mondiale con vetture elettriche, a partire dalla stagione 2019/'20: lo annuncia la Casa tedesca, precisando che, per finanziare il nuovo impegno, verrà invece cessata la partecipazione alla Dtm (Deutsche Tourenwagen Masters, il Campionato tedesco turismo), classe in cui sin dal 2000 ha dominato vincendo 10 titoli Piloti e 6 Costruttori. "La Formula E - ha commentato il capo della Mercedes Motorsport, Toto Wolff - ha un format nuovo che ci consentirà di promuovere le tecnologie attuali e quelle future. La combinazione con la F1 ci darà la possibilità di esplorare settori innovativi: insomma, è come un'appassionante start up".

13:07Senza nome morto trovato in montagna in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 25 LUG - E' ancora senza nome il morto trovato in montagna, in Alto Adige. L'uomo, deceduto, secondo i primi accertamenti, circa un mese fa, è stato trovato a 2.200 metri di quota sopra l'abitato di Plan, in Val Passiria, nei pressi del confine con l'Austria. La salma è stata recuperata dalla Guardia di Finanza. I Carabinieri stanno indagando per chiarire l'identità del morto.

13:04Portavoce Boldrini: trasloco pagato da lei, Libero sbaglia

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "Il recente trasloco di Laura Boldrini non costa un euro ai contribuenti, perché la Presidente ha provveduto di tasca sua alle spese per il trasporto dei mobili da un'abitazione all'altra e per la sistemazione del nuovo alloggio, e perché non c'è stata alcuna blindatura. Il titolo 'Trasloco oneroso. E noi paghiamo' è dunque totalmente infondato". E' quanto afferma in una nota Roberto Natale, Portavoce del Presidente della Camera dei Deputati a proposuito di un articolo di Libero. "'Libero' riceverà un dettagliato elenco di tutti gli errori contenuti nell'articolo. Ma, ai tempi della rete, è utile dare immediata diffusione alla smentita, anche a beneficio dei siti che subito si sono gettati a rilanciare la presunta 'notizia' senza curarsi di verificarne la fondatezza", afferma ancora Natale.

13:04Italiana uccisa in Kenya, arrestato il giardiniere

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Nuovi sviluppi nell'inchiesta in Kenya sull'uccisione dell'italiana, Maria Laura Satta avvenuta lo scorso 23 luglio sulla costa nord del Paese durante una rapina nella sua villa. La polizia - scrive il sito Africa Express - ha arrestato e tiene in custodia il giardiniere, sospettato, ma non si sa su quali evidenze, di essere coinvolto nell'aggressione o, almeno, nella sua parte organizzativa. Oggi - continua il sito - arriveranno in Kenya in tarda mattinata i figli, Roberto e Stefano. Il marito della donna, Luigi Scassellati, 72 anni, è rimasto ferito durante la rapina. Dal suo letto presso il Mombasa Hospital, l'uomo non sa darsi pace per la perdita della moglie caduta sotto i violenti colpi di machete degli aggressori. "Lei non ce l'ha fatta - dice - e mi sento in colpa perché sono stato io ad insistere affinché acquistassimo questa villetta in Kenya".

12:47Benzina per eliminare pidocchi, bimba in condizioni critiche

(ANSA) - FIRENZE, 25 LUG - Resta in prognosi riservata presso la rianimazione dell'Ospedale pediatrico Meyer la ragazzina di 12 anni che ha riportato ustioni estese di secondo e terzo grado, dopo un tentativo di eliminare i pidocchi dalla testa della piccola con benzina o altro materiale infiammabile. Le sue condizioni permangono critiche, riferisce l'ospedale in un bollettino medico. La ragazzina è seguita dagli specialisti del Centro Ustioni ed è già stata sottoposta un primo intervento per ridurre le lesioni da ustione. Altri interventi saranno programmati successivamente in base alla evoluzione del suo quadro clinico. La madre, che è stata trasferita nel reparto grandi ustionati di Pisa, è in condizioni stabili, in prognosi riservata. Ma non sarebbe in pericolo di vita.

12:43Precipita da quarto piano e muore dopo tentativo di furto

(ANSA) - TORINO, 25 LUG - Il cadavere di un trentenne è stato trovato questa mattina, in una pozza di sangue, nel cortile di un edificio di via Bibiana, a Torino. Secondo le prime informazioni, sarebbe caduto da un balcone al quarto piano del palazzo, nel popolare quartiere Madonna di Campagna, dopo un furto. Sul caso indaga la polizia. La vittima, sempre secondo le prime informazioni, abitava nello stesso edificio. A tracolla un borsone con all'interno quella che ad un primo esame degli investigatori della Squadra Mobile e delle Volanti sembra essere della refurtiva.(ANSA).

12:40Vitalizi: Mazziotti, ok Richetti ma mia proposta migliore

(ANSA) - ROMA, 25 LUG "È sicuramente positivo che oggi arrivi in aula la proposta Richetti sui vitalizi. Sono stato il primo a proporre in aula emendamenti alla riforma costituzionale (bocciati da tutti, Pd incluso) per un ricalcolo anche sul passato in chiave contributiva e poi a riproporre una proposta di legge costituzionale in commissione". Lo scrive sulla sua pagina Facebook Andrea Mazziotti (Civici e Innovatori), presidente della commissione Affari Costituzionali di Montecitorio. "Appena diventato presidente - aggiunge - ho calendarizzato subito sia la mia pdl che quelle ordinarie. Il Pd ha scelto di andare avanti solo con la proposta di legge ordinaria ed è un peccato perché con la mia proposta sarebbe stato evitato ogni rischio, vero o presunto, di incostituzionalità".

Archivio Ultima ora