Claudia Cardinale tra cinema e impegno sociale

Pubblicato il 16 maggio 2016 da redazione

Claudia Cardinale insieme al giornalista Emilio Buttaro

Claudia Cardinale insieme al giornalista Emilio Buttaro

BOLOGNA – Per anni è stata etichettata come la donna più bella del mondo ma anche come la più bella invenzione d’Italia dopo gli spaghetti. L’eleganza è sempre quella di una volta, proprio come ai tempi di 8 e 1/2 o del Gattopardo, pellicole che hanno contribuito a rendere Claudia Cardinale un’autentica icona del cinema italiano e non solo.

In questi giorni l’attrice è a Bologna, sul set di un film dal titolo provvisorio “La forza del destino”. Una black comedy in costume ambientata durante la seconda guerra mondiale, dove si raccontano le vicende di una famiglia di nobili decaduti e dei loro intricati affari con alcuni ebrei rifugiati presso la loro residenza in cambio di denaro. Eccellente il cast in cui spiccano i nomi di Raffaele Pisu, Giancarlo Giannini, Ivano Marescotti, Gianni Morandi, e Nini Salerno.

Cosa ha convinto Claudia Cardinale ad accettare questo ambizioso progetto?
“Veramente tengo molto al copione e devo dire che ho apprezzato tantissimo la scrittura. Dopo aver letto bene tutto ho voluto incontrare il regista”.

In questo periodo della sua straordinaria carriera c’è sempre una certa predilezione per le opere prime. A cosa si deve questa scelta?
“E’ vero, ultimamente ho fatto tanti lavori, molti dei quali primi film, anche perché mi piace aiutare chi ha talento. Sono attratta dalle nuove sfide e credo che la cosa più importante in un film sia il regista ed ovviamente avere vicino degli attori bravi”.

Claudia Cardinale e Raffaele Pisu sul set del film

Claudia Cardinale e Raffaele Pisu sul set del film

Ci anticipa qualcosa del personaggio che interpreta in questo nuovo lavoro?
“Direi che la cosa importante è vivere parecchie vite per cui ti devi modificare in ogni film, e quello è bello. Così invece di vivere una sola vita ne ho vissute centosessantacinque”.

E in questo film che vita vive?
“Davvero incredibile, stile anni quaranta, quella di una duchessa un po’ pazzerella”.

La neonata Genoma Films, società produttrice della pellicola già sostiene diverse Fondazioni a scopo benefico, anche lei è sempre stata molto sensibile a questo tipo di tematiche…
“Sì sono ambasciatrice Unesco, ma mi occupo anche dell’Aids, dei bambini della Cambogia, di Amnisty International e da anni mi batto per la libertà e i diritti delle donne”.

Sempre a Bologna l’attrice sabato scorso ha partecipato in qualità di madrina alla giornata conclusiva di “Cinevasioni” il primo Festival del cinema in carcere. L’iniziativa diretta a portare il linguaggio e la cultura cinematografica all’interno della realtà carceraria e quindi aprire il carcere ad autori e studiosi del cinema, ha ottenuto grandi riscontri.

Nell’occasione è stato conferito a Claudia Cardinale il Premio “Farfalla di ferro”, opera realizzata nelle officine del carcere bolognese. “Tanti anni fa ero stata in un carcere in Francia – ha spiegato l’attrice – ma l’emozione che ho provato stavolta supera ogni precedente. Il cinema tra queste mura ha la C maiuscola: sono io a ringraziare”.

Il film “La forza del destino” uscirà molto probabilmente nel prossimo autunno e la prima nazionale come annunciato dal produttore Paolo Rossi, sarà a Bologna.

(di Emilio Buttaro/Voce)

Ultima ora

19:14Trump: Wsj, Flynn discusse con turchi ‘rapimento’ Gulen

(ANSA) - WASHINGTON, 26 NOV - L'ex consigliere per la sicurezza nazionale Usa Mike Flynn, mentre era ancora tra i collaboratori di Trump durante la campagna elettorale, incontrò alti dirigenti del governo turco e discusse l'ipotesi di portare in Turchia, senza estradizione legale, Fethullah Gulen, l'imam residente in Usa che secondo Ankara avrebbe orchestrato il fallito colpo di stato del luglio scorso. Lo ha rivelato al Wall Street Journal James Woolsey, direttore della Cia sotto Bill Clinton, divenuto poi collaboratore della campagna di Trump. L'idea, ha raccontato Wollsey, era "una iniziativa coperta nel cuore della notte per portare via questa persona", ma non sarebbero stati discussi piani specifici né è dato sapere chi lanciò la proposta. All'incontro, svoltosi in un hotel di Manhattan il 19 settembre scorso, parteciparono anche il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu e Berat Albayrak, genero del presidente Recep Tayyip Erdogan. Un portavoce di Flynn ha negato che si sia discusso di alcunché di illegale.

19:04Russia: polizia conferma, circa 500 fermi oggi a Mosca

(ANSA) - MOSCA, 26 MAR - La polizia di Mosca ha confermato che "circa 500 persone" sono state fermate oggi dalle forze dell'ordine durante la manifestazione non autorizzata indetta da Alexei Navalny. "Sono state portate nelle stazioni distrettuali della polizia per sbrigare le pratiche di violazione delle disposizioni amministrative". Lo riporta la Tass che cita un portavoce della polizia.

18:50Prostituta uccisa Bologna: confessa uomo sentito in questura

(ANSA) - BOLOGNA, 26 MAR - Ha confessato di essere l'autore dell'omicidio l'uomo interrogato in questura a Bologna per la morte di Ana Maria Stativa, la prostituta 30enne trovata deceduta per un colpo al capo ieri pomeriggio nella sua abitazione di via Varthema, in zona Murri. L'uomo, Francesco Serra, 55enne, era un cliente che si era invaghito della donna. Assistito da un avvocato è stato sentito a lungo dagli investigatori della squadra mobile e dal Pm Roberto Ceroni: alla fine ha ammesso l'omicidio e fatto ritrovare l'arma utilizzata per uccidere, una piccola pistola di quelle utilizzate per uccidere i maiali. Serra è ora in stato di fermo per omicidio aggravato premeditato. La scintilla che ha fatto scattare la volontà omicida sarebbe il fatto che Ana Maria voleva tornare in Romania e lui non voleva. Le indagini vagliano anche possibili problemi di ordine economico tra omicida e vittima. La donna era stato trovata morta dal fidanzato che aveva dato l'allarme.(ANSA).

18:42Germania: exit poll Saarland, Cdu in testa con il 40%

(ANSA) - BERLINO, 26 MAR - Resta la Cdu di Angela Merkel il partito più forte del Saarland, in Germania, con il 40% dei voti, stando al primo exit poll. L'Spd avrebbe conquistato invece il 30% dei voti. Stando a questi dati resta fuori dal parlamentino regionale l'Fdp con il 3,5%, mentre i populisti dell'Afd sono dentro con il 6%.

18:39Ciclismo: Olimpionico Van Avermat vince Gand-Wevelgem

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Il campione olimpico di Rio 2016, il belga Greg Van Avermat, ha vinto la 79/a edizione della Gand-Wevelgem, battendo allo sprint l'altro belga Jens Keukeleire. Terzo, staccato di pochi secondi, il campione del mondo Peter Sagan, ancora sul podio di una classica dopo il secondo posto alla Milano-Sanremo.

18:12Russia: Tass, fermi a Mosca salgono a oltre 500

(ANSA) - MOSCA, 26 MAR - "Più di 500 persone" sono state fermate durante la manifestazione non autorizzata organizzata da Alexei Navalni a Mosca. Lo riferisce una fonte della polizia alla Tass. "Molte persone si trovano sugli autobus che si stanno dirigendo verso le stazioni di polizia", ha detto la fonte secondo cui la maggior parte "verrà liberata" dopo la contestazione "di violazione amministrativa". La situazione nel centro di Mosca è calma. Le persone stanno camminando liberamente lungo la via Tverskaya su entrambi i marciapiedi.

18:11Minacce e proiettile a maestra elementare nel nuorese

(ANSA) - NUORO, 26 MAR - "Tratta male i bambini tuoi anziché quelli degli altri. Vattene da qui, Mamoiada non ti vuole". E' il contenuto di una lettera minatoria, con tanto di proiettile nella busta, recapitata ad una maestra elementare di Oliena (Nuoro), che insegna nel vicino paese di Mamoiada. Sull'episodio indagano i Carabinieri della Compagnia di Nuoro, che hanno preso in consegna il plico. Un gesto che ha portato tante mamme, la dirigenza della scuola e il sindaco Luciano Barone, ad esprimere solidarietà all'insegnante oggetto delle minacce, anche sui social network. E domani pomeriggio si terrà un consiglio straordinario dell'istituto comprensivo Mamoiada-Fonni, per discutere del grave episodio. "E' un fatto gravissimo che supera ogni limite - ha detto il sindaco di Mamoiada all'ANSA -. Nel consiglio straordinario ci saremo anche noi dell'amministrazione per riflettere su questo gesto così insensato". "Se ci sono problemi in una classe non è certo con le lettere minatorie che si risolvono, ma col dialogo e con la chiarezza, anche perché è un caso che riguarda bambini ed è a loro che bisogna dare l'esempio. Saremo al consiglio domani anche per ribadire questo concetto che sembra essere stato smarrito", ha concluso Barone. (ANSA).

Archivio Ultima ora