Governo fiducioso, verso il sì alla flessibilità. Prosegue il negoziato con l’Ue

Pubblicato il 17 maggio 2016 da redazione

Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, durante la conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri a Palazzo Chigi, Roma, 29 aprile 2016. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, durante la conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri a Palazzo Chigi, Roma, 29 aprile 2016.
ANSA/GIUSEPPE LAMI

BRUXELLES. – Continua senza sosta il negoziato tra Bruxelles e Roma sulla flessibilità e il rispetto del Patto di stabilità, e il Governo fa sapere di essere fiducioso. I margini supplementari ci saranno ma non arriveranno senza la richiesta di sforzi in più da parte dell’Italia.

Resta la questione del debito troppo elevato, che ha raggiunto il 132,7% del pil nel 2015 e non è sceso nemmeno di un decimale quest’anno, ponendo l’Italia in conclamata violazione della ‘regola del debito’. Una condizione che obbliga la Ue ad aprire una procedura o, in alternativa, a chiedere sforzi di bilancio supplementari.

La richiesta non si tradurrà però in una manovra, quanto piuttosto in una sorta di ‘raccomandazione’ che fissi un impegno vincolante da inserire nella legge di stabilità 2017. La Commissione sta ancora cercando il modo con cui chiedere all’Italia impegni aggiuntivi.

Fonti dell’esecutivo fanno sapere che il Governo è assolutamente fiducioso che l’Europa possa accordare i margini di flessibilità richiesti, nei limiti previsti dalle regole, ovvero nel rispetto del tetto dello 0,75% del Pil previsto dagli accordi Ecofin. Il tetto riguarda solo la flessibilità per riforme e investimenti, quindi quella per migranti e sicurezza dovrebbe essere concessa come ‘extra’. Anche su questa non dovrebbero esserci problemi.

Ma la questione del debito è ancora tutta da risolvere. Nel 2015 l’Italia ha violato la regola che ne fissa il ritmo di riduzione, e nel 2016 non ci sono rimedi sufficienti. La mancata correzione aggraverà quindi il 2017. Il saldo strutturale, parametro a cui si guarda per valutare la discesa del debito, nel 2016 peggiora di 0,7% invece di migliorare di 0,1%.

Una “deviazione significativa” che secondo Bruxelles richiede una correzione necessaria anche se venisse accordata tutta la flessibilità richiesta, inclusa quella sulle spese eccezionali per i migranti. I dubbi sono soprattutto sul 2017, anno molto difficile nel quale il Governo si è impegnato a portare il deficit all’1,8%, eliminando totalmente le clausole di salvaguardia su Iva e accise, puntando parallelamente su spending review e revisione delle tax expenditures per coprire l’intero importo (oltre 15 miliardi di euro). Una correzione ulteriore per abbattere il debito, in assenza di nuova flessibilità, sembra difficile da considerare.

Bruxelles arriverà a formulare la sua eventuale richiesta vincolante all’Italia solo mercoledì, quando pubblicherà i giudizi sul rispetto del Patto. Fino ad allora, prosegue lo scambio con le autorità italiane, anche in forma scritta, con una nuova missiva che dovrebbe presto raggiungere il tavolo di via XX Settembre e che dovrebbe contenere nuove richieste di informazioni visto che quelle fornite la scorsa settimana non hanno soddisfatto.

Intanto, sale la pressione politica su Bruxelles affinché applichi le regole in modo uguale per tutti e non proceda soltanto contro Spagna e Portogallo: “Moscovici non può proporre che le regole vengano applicate in un modo diverso per la Spagna o il Portogallo rispetto a quelle applicate in Italia e in Francia”, perché “è stato nominato per applicare le stesse regole in tutta la Ue e non per favorire i suoi amici socialisti”, ha detto il capogruppo del Ppe, il tedesco della CSU Manfred Weber

Ultima ora

19:08Calcio: Lazio, Lotito, “Grazie a tifosi, 12/o uomo in campo”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Intendo esprimere un ringraziamento alla squadra, all'allenatore, allo staff tecnico e ai tifosi che sono venuti allo stadio e che in modo sobrio e composto hanno sostenuto la squadra costituendo il dodicesimo uomo in campo, contribuendo cosi con il loro entusiasmo a spingere la squadra a ottenere il risultato straordinario raggiunto". Così il presidente della Lazio, Claudio Lotito, complimentandosi con la Curva Nord dopo la vittoria, 3-1, ottenuta dai biancocelesti nel derby giocato oggi contro la Roma.

19:04Pd:Primarie,a Nardò decisa sospensione voto per irregolarità

(ANSA) - NARDO' (LECCE), 30 APR - Per volontà della commissione nazionale per il Congresso del Pd sono state sospese ufficialmente le operazioni di voto preso il seggio di Nardò dove erano state rilevate irregolarità per la presenza massiccia di esponenti di partiti di destra. Lo si apprende da fonti di polizia. Le urne vengono in questi minuti sigillate e saranno portate nella la direzione provinciale del Pd di Lecce, mentre sono in atto le operazioni di verbalizzazioni di quanto accaduto. Il seggio è stato chiuso dalle forze dell'ordine, dopo una denuncia degli esponenti del Pd locale delle mozioni Renzi e Orlando secondo le quali "il sindaco della città" in provincia di Lecce avrebbe "portato a votare 1500 elettori, prevalentemente di destra". Nardò era già stata al centro di polemiche nella campagna elettorale per il congresso Dem perché il sindaco Pippi Mellone, di destra, aveva espresso il suo sostegno a Michele Emiliano.

18:54Incidenti stradali: muore pedone investita dopo scontro auto

(ANSA) - PRATO, 30 APR - E' di un morto e sei feriti, tutte donne, il bilancio di un incidente stradale avvenuto nel pomeriggio in via Picasso, nel quartiere di Mezzana a Prato, poco distante dal comando dei carabinieri. La donna deceduta aveva 32 anni e abitava a poche decine di metri dal luogo dove due auto si sono scontrate. Nella carambola una delle vetture è finita sul marciapiede investendo in pieno la 32enne che camminava insieme alla madre, 75 anni. Inutili per lei i soccorsi: il personale del 118 ha tentato a lungo di rianimarla mentre altre ambulanze trasportavano la madre, in codice rosso, e le altre 5 donne ferite (erano a bordo delle due auto) all'ospedale Santo Stefano. La 32enne è deceduta prima di arrivare al pronto soccorso. Ferite in maniera seria, ma non sarebbero in pericolo di vita, altre due donne (31 e 40 anni) mentre due ventinovenni e una settantenne sono arrivate all'ospedale in codice verde. (ANSA).

18:34Trump, ho fatto lavori più duri ma vi dirò tra 8 anni

(ANSA) - WASHINGTON, 30 APR - Fare il presidente "è un lavoro duro ma ho fatto un sacco di lavori duri, ho fatto cose che erano più dure, anche se ve lo saprò dire meglio alla fine degli 8 anni. Forse 8 anni. Spero 8 anni": così Donald Trump in un'intervista alla Cbs in occasione dei suoi primi 100 giorni alla Casa Bianca. In ogni caso, ha precisato, essere il presidente è "qualcosa che amo veramente, e penso di aver fatto un buonissimo lavoro finora". In una intervista a Reuters aveva detto che pensava fosse "più facile" fare il presidente.

18:33Tennis: altra ‘Decima’ per Nadal, che trionfa a Barcellona

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Un'altra 'Decima' per Rafa Nadal che dopo essersi portato a casa il decimo titolo a Montecarlo la scorsa settimana, fa altrettanto a Barcellona dove mette in bacheca la decima coppa. Il mancino spagnolo, numero 5 Atp e terzo favorito del seeding, sulla terra rossa della città catalana ha sconfitto in due set (6-4 6-1), in un'ora e mezzo di gioco, l'austriaco Dominic Thiem, numero 8 Atp, che ieri in semifinale aveva eliminato lo scozzese Andy Murray, numero uno del mondo.

18:30Usa: tornado seminano morte e devastazione in Texas

(ANSA) - CANTON (TEXAS), 30 APR - Violenti temporali accompagnati da tornado hanno spazzato la notte scorsa diverse cittadine nella parte orientale del Texas, lasciando una lunga traccia di devastazioni con alberi sradicati, automobili rovesciate e abitazioni pesantemente danneggiate. Secondo le autorità locali, ci sono inoltre almeno cinque morti e decine di feriti. Il bilancio dei danni, disseminati su un area a circa 80 chilometri ad est di Dallas, non è ancora definitivo. Video trasmessi dalle emittenti televisive locali mostrano alberi sradicati, oltre ad automobili rovesciate lungo le strade rurali e ad almeno due case rase al suolo. I tornado hanno sollevato dei pickup di un rivenditore di auto e li hanno scagliati contro l'edificio. Almeno 56 persone sono state medicate in ospedale e due sono in condizioni critiche. Secondo il National Weather Service, sono almeno tre i tornado che hanno imperversato nella zona ieri sera.

18:18Carburanti, l’Iran ‘è autosufficiente’

(ANSA) - TEHERAN, 30 APR - Grazie alla nuova raffineria inaugurata oggi nei pressi di Bandar Abbas, "l'Iran raggiungerà l'autosufficienza nella produzione di carburanti e creerà migliaia di nuovi posti di lavoro per i giovani". Lo ha detto il presidente dell'Iran, Hassan Rohani, che oggi ha inaugurato la prima fase della raffineria 'Persian Gulf Setareh'. Pur essendo tra i principali produttori mondiali di petrolio, infatti, l'Iran ha finora avuto bisogno di raffinare parte del prodotto all'estero per mancanza di impianti sufficienti sul suo territorio. La nuova raffineria avrà la capacità di 120.000 barili di condensati di gas al giorno e produrrà 12 milioni di litri di benzina Euro IV, 4,5 milioni di litri di gas Euro IV, un milione di litri di gasolio Euro IV e di 1,3 milioni di litri di Gpl al giorno. Allo stadio di piena operatività, la raffineria produrrà 36 milioni di litri di benzina, portando la produzione totale di benzina iraniana a 100 milioni di litri al giorno.

Archivio Ultima ora