Isis: missione italiana costa 236 milioni euro per il 2016

(ANSA) – ROMA, 17 MAG – Per tutto il 2016 è autorizzata una spesa di 236,4 milioni di euro per la proroga della partecipazione dei militari italiani alla missione di contrasto all’Isis. Lo prevede il decreto missioni pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale. Quella anti Daesh è la più costosa tra le missioni finanziate dal provvedimento, che stanzia complessivamente 1,2 miliardi di euro per il 2016. Per la missione nei Balcani vengono assegnati 78,4 milioni di euro, mentre per l’operazione militare europea nel Mediterraneo EunavforMed sono stanziati 69,8 milioni di euro. Consistente anche la spesa per la proroga della partecipazione dei militari italiani alla missione Nato Resolute Support in Afghanistan, pari a 179 milioni di euro. Così come quella per la missione Onu Unifil in Libano, che vale 155,6 milioni di euro. Per la missione europea antipirateria Atalanta nel Corno d’Africa, inoltre, sono assegnati 27,9 milioni di euro e 25,5 per quelle in Somalia.

Condividi: