Coniugi uccisi: gip, figlio Igor soggetto sanguinario

(ANSA) – CAGLIARI, 17 MAG – “Si è rivelato un soggetto sanguinario, non in grado di dominare i propri impulsi e sottostare a delle prescrizioni”. Lo scrive il Gip di Cagliari, Giovanni Massidda, nelle 22 pagine dell’ordinanza con la quale ha convalidato l’arresto e emesso il provvedimento di custodia in carcere per Igor Diana, il 28enne accusato di aver assassinato i genitori adottivi Giuseppe Diana, 67, e Luciana Corgiolu, 62, bastonati e uccisi a coltellate nella loro casa a Settimo San Pietro (Cagliari). Nell’ordinanza viene riportata la confessione di Igor. “Nella notte mi sono alzato e mi sono trovato in camera loro – si legge – dormivano. Ricordo che dal bagno avevo preso una mazza che ho usato per picchiarli. Non so spiegare come, ma mio padre mi ha inseguito giù per le scale. Non ricordo come è iniziata la lite. In realtà non c’è stata una lite. Li ho colpiti con una mazza. In cucina lui ha preso una sedia, io ho preso un coltello per difendermi. Prima gliene ho lanciato uno e poi ne ho preso un altro e l’ho colpito”.

Condividi: