Rio: prevenzione protocollo Coni-Spallanzani

(ANSA) – ROMA, 17 MAG – Il CONI e l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Inmi ‘Spallanzani’ hanno siglato un protocollo di collaborazione che prevede una serie di azioni volte a valutare i rischi di infezione per gli atleti che parteciperanno alle prossime Olimpiadi di Rio, pianificare gli interventi di prevenzione e la gestione di eventuali situazioni a rischio. In relazione all’epidemia da virus Zika in Brasile, l’accordo prevede il monitoraggio anche dopo il ritorno degli atleti, un percorso individualizzato, la pianificazione di controlli ambulatoriali tempestivi e prestazioni di diagnosi e cura eventualmente necessari, la consulenza specialistica h24 attraverso un servizio di teleconsulto dedicato, la predisposizione di un vademecum informativo distribuito alle delegazioni italiane impegnate all’estero. “Due eccellenze si uniscono per sostenere i nostri ragazzi in questa importantissima esperienza a Rio – dice l’ad di Coni Servizi, Alberto Miglietta -. Siamo felici di averlo fatto con l’Istituto Spallanzani”.

Condividi: