Condominio contro gay, inquilino condannato a un anno

(ANSA) – TORINO, 18 MAG – E’ stato condannato ad un anno di reclusione, con la condizionale, l’uomo accusato di stalking per le angherie subite da una coppia di gay dagli inquilini del condominio in cui abitavano. Questa la decisione del giudice monocratico di Torino, Alessandra Cecchelli. Il pm Cesare Parodi aveva chiesto per l’imputato, un 63enne, otto mesi. La sentenza “che risponde alle giuste aspettative delle parti offese”, commenta l’avvocato Anna Ronfani, legale del torinese che ha denunciato le angherie del condominio in cui abitava con l’ex compagno. “Si tratta – ha aggiunto il legale – di una vicenda non comune dal punto di vista giudiziario”. “Sono un capro espiatorio. Non ho fatto nulla se non difendere la mia famiglia da persone che hanno preso a calci la mia porta di casa”, si difende così il condannato. “Vogliono farmi passare per omofobo – aggiunge – ma ho amici gay”. (ANSA).

Condividi: