Evasione fiscale: si fingeva associazione ma era night-club

(ANSA) – CARPI (MODENA), 18 MAG – Ufficialmente risultava essere una associazione di promozione sociale, in realtà quel locale era un vero e proprio night-club il cui proprietario ha omesso di presentare le dichiarazioni dei redditi dal 2010 al 2012 pur avendo realizzato ricavi per oltre 300.000 euro. A scoprire le irregolarità sono stati gli uomini della Guardia di Finanza di Carpi che hanno accertato, inoltre, che 18 persone, tra baristi ed ‘entreneuse’, vi lavorassero completamente “in nero”. A smascherare la finta associazione no profit i militarI delle Fiamme Gialle sono giunti a conclusione di precedenti indagini di polizia giudiziaria per il reato di sfruttamento della prostituzione, avviate sulla base degli elementi informativi raccolti nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio e che, attraverso l’acquisizione di documentazione extracontabile e l’analisi dei flussi finanziari hanno fatto emergere come si fosse in presenza di una vera e propria realtà imprenditoriale. (ANSA).

Condividi: