Migranti: Papa, disarmare trafficanti, non avere paura

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 19 MAG – Il Papa chiede di non cedere alle pur comprensibili “paure” che “terrorismo” e afflusso dei profughi inducono in noi, a cooperare per “affrontare” i problemi sicché siano “garantiti di diritti” dei profughi e rifugiati, ad “assisterli” quando giungono nei nostri Paesi e a promuovere “iniziative per aiutare le popolazioni a restare in patria”. Ha chiesto anche “sforzi per privare delle armi quanti usano violenza”, di porre fine a traffico umano e commercio di droga. La preoccupazione per i rifugiati e la necessità di una azione comune internazionale per affrontare questo problema sono stati al centro del discorso che Papa Francesco ha rivolto agli ambasciatori di Seychelles, Thailandia, Estonia, Malawi, Zambia e Namibia, ricevuti nella Sala Clementina del Palazzo apostolico per la presentazione delle credenziali.

Condividi: