Pugilato: Mondiale femminili, delusione Testa,out a esordio

(ANSA) – ROMA, 20 MAG – Parte male per i colori azzurri il campionato mondiale di pugilato femminile ad Astana, in Kazakistan. Irma Testa, punta di diamante della squadra italiana e prima pugile donna del nostro Paese a qualificarsi per le Olimpiadi, è stata infatti battuta dalla svedese Alexiusson, campionessa del mondo youth. Si ferma così al primo turno l’avventura mondiale della Testa nella categoria 60 kg. La svedese passa dunque al turno successivo e se la vedrà con la campionessa del Mondo l’irlandese Katie Taylor. Quanto alle altre azzurre, domani salirà sul ring la 26enne abruzzese Diletta Cipollone nei 54kg e sarà il suo esordio assoluto in una competizione mondiale. Lo farà contro l’irlandese Duffy Dervla. La siciliana Valeria Calabrese se la vedrà al primo turno dei 48kg il 21 maggio con la cinese di Taipei Chin Chian Huei mentre Marzia Davide, testa di serie n.1, nella categoria olimpica dei 51 kg combatterà contro l’ungherese Ancsin, sempre il 21 maggio. Gli altri match seguiranno nei giorni successivi.

Condividi: