Teheran si riempie di Picasso, Magritte e 2000 dipinti

(ANSA) – TEHERAN , 20 MAG – Teheran ha di nuovo cambiato volto: duemila manifesti pubblicitari sono stati sostituti da copie di capolavori dell’arte moderna occidentale e iraniana. “Una galleria grande come una città” è lo slogan dell’iniziativa che il municipio della capitale iraniana ha deciso di ripetere anche quest’anno, dopo il successo del 2015. Per dieci giorni a partire da oggi, le opere di Pablo Picasso, Henri Matisse, Renè Magritte, De Chirico, accompagneranno i cittadini per le vie del centro e per le interminabili arterie stradali che avvolgono la metropoli di quasi 17 milioni di persone. L’Organizzazione per abbellire la città, uno dei dipartimenti più attivi del comune di Teheran, ha usato gli spazi di privati i quali – ha spiegato Mojtaba Musavi, manager dell’iniziativa – hanno accettato volentieri “di offrire gratis i loro spazi per la pubblicità, al fine di promuovere la cultura per una diecina di giorni”.

Condividi: