Cile: alghe tossiche da record a Chiloe

(ANSA) – SANTIAGO, 21 MAG – Il governo cileno ha raggiunto un accordo con i pescatori dell’arcipelago di Chiloe, famoso per le sue bellezze naturali e le caratteristiche chiese storiche in legno, assediato da una invasione di alghe tossiche senza precedenti, dopo una protesta durata diversi giorni. Ai pescatori sarà riconosciuto un indennizzo di mille dollari ciasuno, che sarà esteso anche agli altri abitanti dell’isola che vivono di attività legate al mare. I pescatori hanno bloccato per giorni il traffico tra le isole e la terraferma, ritenendo insufficiente l’indennizzo riservato loro dal governo. L’invasione record della marea rossa di alghe tossiche ha condotto il governo a dichiarare lo stato di emergenza lungo tutta la costa meridionale del Cile, incluso Chiloe.

Condividi: