Argentina, Cile e Uruguay esortano al dialogo in Venezuela

paz

CARACAS – La crisi istituzionale venezuelana, che si manifesta attraverso lo scontro tra Potere Esecutivo, Legislativo e Corte Suprema, preoccupa l’America Latina. I ministri degli Esteri, Susana Malcorra, Argentina; Heraldo Muñoz, Chile e Rodolfo Nin, Uruguay, con una dichiarazione congiunta, in rappresentanza dei rispettivi governi, hanno esortato le forze politiche venezuelane ad evitare il muro contro muro e ad iniziare un dialogo político fruttifero.

I ministri degli Esteri, che hanno assicurato la loro piena disponibilitá ad accompagnare il dialogo tra i protagonista politici del Paese, hanno comunque sottolineato che l’invito al dialogo non vuole essere una ingerenza nelle questioni interne del Venezuela.

I governi dell’Argentina, del Cile e dell’Uruguay, nel manifestare la loro preoccupazione per il momento particolarmente delicato che attraversa il Paese, si sono detti convinti che i venezuelani sapranno far onore alla loro lunga tradizione democratica e sposare soluzioni pacifiche, rifiutando quelle radicali che li allontanerebbero dal cammino democratico.