Gottardo, progetto del secolo per il tunnel più lungo

Pubblicato il 20 maggio 2016 da redazione

Il tunnel ferroviario del San Gottardo, il più lungo del mondo

Il tunnel ferroviario del San Gottardo, il più lungo del mondo

MILANO. – Per la Svizzera rappresenta “l’opera che segna il secolo”. Non a caso l’1 giugno, per la sua inaugurazione, saranno presenti anche i Capi di Governo di Italia, Matteo Renzi, Germania, Angela Merkel, e Francia, Francois Hollande: è il nuovo tunnel del Gottardo. Con i suoi 57,1 km è la più lunga galleria ferroviaria al mondo, orgoglio e vanto “di tutta la Confederazione, perché realizzato consultando di volta in volta il popolo con referendum”.

In questi termini Andrea Arcidiacono, responsabile del Dipartimento Federale degli Affari Esteri della Svizzera per il progetto Gottardo, ha presentato a Milano l’opera “più importante” che sia stata realizzata in Svizzera negli ultimi 20 anni.

“Lo è per tante ragioni – ha precisato il console elvetico, Felix Baumann -: perché ci sono voluti 17 anni per realizzarla; perché considerando tutto l’Alp Transit (il corridoio ferroviario attraverso le Alpi, ndr) è costata 21,5 miliardi di euro; perché ha coinvolto operai, tecnici e imprese di 15 Paesi; perché rispecchia tre caratteristiche tipicamente svizzere: innovazione, precisione, affidabilità”. Il tunnel è un investimento importante in termini ambientali, “perché si prefigge di togliere dalla strada una buona quota di traffico merci a favore della rotaia”; lo è in termini economici, perché “aprirà nuove opportunità per i porti italiani e tutta la catena della logistica, consentendo all’Italia la possibilità di affermarsi come la nuova porta logistica d’Europa”; lo è in termini umanitari, “perché unisce i popoli e abbatte le barriere, il Sud si avvicina al Nord e viceversa”.

Era il 1882 quando il primo treno transitò attraverso il traforo del Gottardo. Da allora il Gottardo ha continuato ad esercitare tutto il suo fascino per la Svizzera. “Per noi, ma non solo per noi, l’apertura del nuovo tunnel è un evento di portata storica – ha detto il console Baumann -. Sotto il profilo ingegneristico, l’opera non segna solo il record di lunghezza, ma anche di profondità di una galleria: nel punto più profondo il tunnel tocca i 2.300 metri”.

Una volta a regime permetterà il passaggio di 260 treni merci e di 65 treni passeggeri al giorno, con tempi di percorrenza che si accorceranno notevolmente, a beneficio di tutta la filiera logistica. Da Milano sarà possibile raggiungere Zurigo in 3 ore.

Il nuovo tunnel dovrebbe sbloccare in Europa il trasporto merci lungo l’asse nord-sud Genova-Rotterdam. Problemi ancora esistono, sia in Italia (Terzo Valico), sia in Svizzera e Germania (Basilea, Karlsruhe), “ma certamente il Gottardo produrrà un effetto positivo su tutti” ha aggiunto Baumann.

Per l’occasione la Fondazione Cineteca Italiana ha dedicato all’evento il restauro del film del 1942 “Il vetturale del San Gottardo”, ispirato al Gottardo ma girato al Gran Sasso. “E’ un film attualissimo – ha detto il direttore della Fondazione Cineteca, Matteo Pavesi -. Parla, come oggi, di grandi opere, salvaguardia del paesaggio, possibilità di unire i popoli anzichè dividerli”.

(di Luciano Clerico/ANSA)

Ultima ora

01:44Manchester: morti e feriti a concerto

(ANSA) - LONDRA, 22 MAG - Ci sono alcuni morti e feriti a causa dell'incidente avvenuto in serata alla Manchester Arena, dove e' stata udita 'almeno una esplosione' che ha scatenato il panico fra migliaia di persone subito dopo la conclusione di un concerto della cantante americana Ariana Grande. Lo riferisce la polizia della città britannica. Stando alle prime informazioni l'esplosione sarebbe avvenuta nella zona delle biglietterie, subito fuori dall'arena, che può contenere circa 20.000 spettatori.

01:44Svezia: tracce esplosivo in borsa, evacuato scalo

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - E' stato evacuato in Svezia l'aeroporto internazionale di Goteborg Landvetter, dopo che in un bagaglio lasciato incustodito sono state rilevate tracce di esplosivo. La borsa abbandonata era nell'area partenze, che è stata subito evacuata, transennata e raggiunta da polizia e artificieri. L'allarme è scattato verso le 21 di ieri. Il bagaglio sospetto è stato trovato vicino a un banco informazioni e dopo che la sicurezza non è riuscita a trovarne il proprietario sono scattati gli accertamenti, dai quali è risultata la presenza di tracce di esplosivo. La polizia svedese afferma che per ora non si può parlare di una situazione di "minaccia effettiva", ma le indagini sono ancora in corso.

23:47Calcio: Quagliarella, a Schick dico di restare alla Samp

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Consiglio a Schick di restare un altro anno alla Sampdoria per confermare quanto di buono fatto e continuare a crescere. Non ho mai giocato con un calciatore simile". Fabio Quagliarella, vincitore del 22esimo 'Premio Gentleman', suggerisce al suo compagno di aspettare a lasciare Genova, ma concede un indizio sull'altro oggetto del desiderio del mercato, Muriel: "Muriel è nell'età giusta per poter partire se ci sono delle richieste che soddisfano il presidente. Contro l'Udinese non ha fatto una cosa bella, ma si è reso conto dell'errore. Non c'è stato alcuna rissa con Danilo e alla fine ha chiesto scusa". Quagliarella conferma il suo desiderio di restare alla Samp ("ho ancora due anni di contratto") e spende parole al miele per Francesco Totti: "E' una leggenda. Sono orgoglioso si averci giocato contro. Un ragazzo eccezionale, c'e solo da togliersi il cappello. Non mi permetto di dire nulla a Spalletti, ma Totti non va trattato così".

23:44Calcio: Montella, il Milan vuole tenere Donnarumma

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Il rinnovo di Donnarumma? So che la società sta facendo degli sforzi enormi per riconoscere le grandi qualità di Gigio. Voglio bene come a un figlio a Donnarumma, ma ora deve fare una scelta e capire cosa vuole fare da grande perché é anche diventato maggiorenne. Ma con la massima serenità perché la società sta facendo di tutto per tenerlo". Così Vincenzo Montella a margine del 22esimo Premio Gentleman, parla delle trattative per il rinnovo di Donnarumma, ma non svela nulla su chi sarà il prossimo centravanti del Milan: "Chi sarà il prossimo numero 9 tra Keita, Kalinic e Morata? Forse nessuno dei tre. La maglia numero 9 è di Lapadula e per il momento se la tiene lui".

23:15Calcio: Pescara batte Palermo 2-0

(ANSA) - PESCARA, 22 MAG - Il Pescara ha battuto 2-0 il Palermo nel posticipo della 37/a giornata della serie A di calcio, partita che ha messo di fronte due formazioni già retrocesse. Gli abruzzesi sono passati in vantaggio al 15' con la prima rete in A del croato Robert Muric. Nel finale dell'incontro è giunto il raddoppio siglato dal suo sostituto, il romeno Mitrita. Il Pescara ha così vinto la terza partita in campionato.

23:08Calcio: playoff serie B, Carpi in semifinale

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - Il Carpi è la prima semifinalista dei playoff di serie B ed il 26 e 29 maggio affronterà il Frosinone per contendergli un posto in serie A. La squadra allenata da Fabrizio Castori ha vinto 2-1 sul campo del Cittadella. Carpi in vantaggio con Lollo al 33' del primo tempo: gran tiro dai 35 metri che si è infilato sotto l'incrocio dei pali. Raddoppio degli ospiti al 20' della ripresa con Mbakogu, lanciato a rete da Letizia. Due minuti dopo Iunco, entrato da poco al posto di Chiaretti, ha accorciato le distanze con un colpo di testa su cross dalla sinistra di Valzania. Vano l'assalto finale del Cittadella per portare la partita ai supplementari. L'eventuale parità al termine di questi ultimi avrebbe comunque promosso la squadra veneta, che ha chiuso il campionato un punto sopra il Carpi.

22:21Calcio: Candreva, non siamo stati all’altezza dell’Inter

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Quest'anno non siamo stati all'altezza della maglia che indossiamo". Antonio Candreva, a margine del 22esimo Premio Gentleman, non usa mezze misure per definire la stagione dell'Inter: "Negativa". "Non ce lo aspettavamo nemmeno noi - ammette Candreva - ma ci sono tanti perché. Siamo partiti con tante difficoltà e finito con altrettante difficoltà. I tifosi sono delusi ma lo siamo anche noi. Hanno hanno avuto tanta pazienza per le figure che gli abbiamo fatto fare. Gli dobbiamo delle scuse perché ci sono stati molto vicini. Ripartiremo dalla prossima stagione con un altro registro, con un altro atteggiamento". E sulla scelta del nuovo allenatore, con Spalletti candidato numero uno, Candreva è convinto che la dirigenza saprà scegliere bene: "Io e i miei compagni pensiamo al campo. La società è ambiziosa e vuole tornare in alto e sceglierà un allenatore competente e vincente per tornare in alto".

Archivio Ultima ora