Bangladesh: medico omeopatico ucciso a colpi di machete

(ANSA) – DACCA, 21 MAG – Un medico omeopatico adepto della filosofia sincretistica Baul, misto di religione e musica, è stato ucciso ieri a Kushtia, nel Bangladesh occidentale, a colpi di machete, trasformandosi nel 12/o caso nel Paese di un omicidio all’arma bianca dall’inizio dell’anno. Lo riferisce il quotidiano The Daily Star. L’omicidio è stato rivendicato dall’Isis attraverso la sua agenzia di stampa, Amaq News. L’attacco, messo a segno, secondo testimoni oculari, da tre giovani, ha causato la morte quasi istantanea del dottor Sanaur Rahman, 60 anni, e il ferimento in modo grave di Saifuzzaman, un assistente universitario di 42 anni, suo amico ed anche lui convinto praticante della filosofia Baul, che ha relazione con il Sufismo islamico, e che influenzò in modo importante l’opera del poeta indiano Rabindranath Tagore.

Condividi: