Referendum: Smuraglia, Anpi obbligata difendere Carta

(ANSA) – BOLOGNA, 21 MAG – “Nel nostro statuto è scritto che noi siamo obbligati a difendere la Costituzione nello spirito dei Costituenti. Quando si fanno riforme che vanno contro a quello spirito siamo obbligati, abbiamo il dovere di opporci”. Lo sostiene Carlo Smuraglia, presidente dell’Anpi che, a Bologna, torna a parlare della posizione dell’associazione sul referendum soprattutto dopo la lettera dei 70 senatori in cui si fa pressing affinché non si schieri.

Condividi: