Disastro Egyptair senza verità, mistero sulle scatole nere

Pubblicato il 22 maggio 2016 da redazione

A screen grab taken from a handout video obtained from the Egyptian Defence Ministry on 20 May 2016 shows Egyptian Navy engaged in search operations for missing EgyptAir flight MS804 at sea off the Egyptian coast, north of Alexandria, Egypt, 19 May 2016. EPA/EGYPTIAN DEFENCE MINISTRY

A screen grab taken from a handout video obtained from the Egyptian Defence Ministry on 20 May 2016 shows Egyptian Navy engaged in search operations for missing EgyptAir flight MS804 at sea off the Egyptian coast, north of Alexandria, Egypt, 19 May 2016. EPA/EGYPTIAN DEFENCE MINISTRY

IL CAIRO. – C’era del fumo a bordo dell’Airbus 320 dell’Egyptair inabissatosi giovedì scorso a nord di Alessandria d’Egitto dopo aver compiuto inspiegabili virate: è una delle poche certezze sul disastro aereo del volo Ms804 decollato da Parigi e mai arrivato al Cairo, anche se questo dettaglio per ora non basta a spiegare la morte delle 66 persone a bordo, né ad escludere o ad accreditare l’ipotesi terrorismo. Servono almeno le scatole nere, per ora introvabili nelle profondità di quel punto del Mediterraneo.

In questo quadro, il ministro degli Esteri francese Jean-Marc Ayrault ha ribadito che “tutte le ipotesi vengono prese in considerazione” e “non si propende” per nessuna pista in particolare. L’agenzia francese per le indagini sugli incidenti aerei, dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, ha confermato che fumo è stato rilevato da sensori in diverse parti dell’aereo pochi minuti prima che l’aereo scomparisse dai radar, ma non ha voluto giungere a conclusioni.

Mentre la Cbs News, citando fonti non meglio precisate, si è spinta ad affermare che il fumo proveniva da uno dei motori. Del resto il generale Leonardo Tricarico, ex capo di stato maggiore dell’Aeronautica ed esperto pilota, ha detto all’Ansa che – a parte “un’esplosione a bordo” – essenzialmente due fattori possono spiegare il fumo: “Un’avaria dell’impianto elettrico o del motore”, ma in entrambi i casi “non si tratta di problemi tali da determinare, da soli, il precipitare così repentino di un aeroplano”.

Molto potrebbero dire le due scatole nere (in realtà di colore arancione) con le registrazioni delle voci della cabina di pilotaggio e i parametri tecnici fondamentali del volo. Fonti governative egiziane citate ancora dalla tv americana Cbs si erano sbilanciate a dire che erano state individuate, ma Egyptair in serata ha smentito ufficialmente sottolineando che le ricerche si svolgono su una superficie ampia (“supera le 40 miglia nautiche”) e il mare in quel punto è “molto profondo”: c’è quindi “bisogno di tempo e sforzi per captare i segnali emessi dalla scatola nera”, anche se vengono impiegati “apparecchiature sofisticate di diversi paesi” impegnati nelle ricerche.

L’ipotesi terrorismo, che resta in piedi come le altre, continua a mancare di una rivendicazione, anche se per tutta la giornata sul web sono circolate voci di un imminente annuncio dell’Isis su un tema non precisato (lo Stato islamico comunque aveva fatto passare solo poche ore prima di rivendicare la bomba sul charter russo esploso sul Sinai in ottobre).

Resta il fatto che i piloti del volo Ms804 non hanno lanciato Sos: una circostanza che un generale e pilota dell’Aviazione egiziana, Abdel Hakim Shalaby, ha spiegato con un’esplosione e non un guasto tecnico.

Per contro, con l’analisi dei video dei sistemi di sorveglianza dell’aeroporto parigino di Roissy Charles-de-Gaulle da cui è decollato l’Egyptair, “non sono state individuate falle, né persone sospette”, ha riferito Le Monde. Nella ridda di ipotesi e controdeduzioni, di tragicamente concreto vi sono i rottami ed effetti personali di passeggeri affiorati in mare.

Prime immagini diffuse dalle forze armate egiziane mostrano lamiere contorte, pezzi di sedile, un giubbotto di salvataggio giallo ma soprattutto una scarpa da ginnastica e una borsetta da donna bianche, uno scialle blu, pezzi di vestiti e anche una borsa di tessuto sul rosa: la farfalla che ci è ricamata sopra suggerisce che serviva a uno dei due “neonati”, segnalati da Egyptair fra le vittime.

Mentre la Cnn ha diffuso un primo, breve audio della conversazione tra il pilota e un controllore di volo. La conversazione sembra di routine ma non è precisato a quale fase del volo risalga.

(di Rodolfo Calò/ANSA)

Ultima ora

11:07Uomo attacca con un coltello a Monaco, 4 feriti

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Un uomo ha attaccato e ferito quattro persone con un coltello a Monaco. Lo riferisce Skynews precisando che l'aggressore è in fuga e ricercato dalla polizia. Secondo la polizia nessuno dei feriti sarebbe in pericolo di vita.

10:53Gip nega domiciliari ‘perché a Napoli controlli saltuari’

(ANSA) - NAPOLI, 21 OTT - Niente arresti domiciliari per tre cingalesi perché "vivono a Napoli, città ad alta densità criminale nella quale il carattere saltuario dei controlli di polizia non sarebbe idoneo ad evitare il concreto pericolo di evasione, considerata anche l'elevata abilità degli indagati nel celare la propria reale identità". A sostenerlo, come si legge oggi su Il Mattino, è un gip di Firenze, Paola Belsito, che ha lasciato in carcere tre cingalesi, residenti a Napoli, e indagati per ricettazione di carte di credito e documenti di identità, reato che avrebbero commesso a Firenze. Una decisione che ha lasciato perplesso il legale dei tre extracomunitari, l'avvocato Riccardo Ferone. "Mi sono offeso come cittadino napoletano - dice - e sono esterrefatto come operatore del diritto. Ho avuto la netta sensazione che anche il giudice napoletano delegato per rogatoria abbia provato lo stesso imbarazzo". Il legale annuncia che farà richiesta di Riesame "perché parliamo di incensurati in cella per motivi 'ambientali'".

10:53Referendum autonomia: Regione Lombardia,la macchina è pronta

(ANSA) - MILANO, 21 OTT - "La macchina è pronta". Lo sostiene Gianni Fava, l'assessore e coordinatore per la Regione Lombardia del referendum sull'autonomia, ricordando che si vota domani dalle 7 alle 23 nei tradizionali seggi, muniti di un documento di identità. "Il referendum per l'autonomia si svolge, per la prima volta in Italia, con modalità di voto elettronico - ricorda l'assessore - e riguarda 7.897.056 elettori, 1.523 Comuni, 3.263 edifici sede di voto e 9.224 sezioni elettorali". "Sono 24.700 le voting machine, attraverso le quali gli elettori esprimeranno il loro voto - spiega -. Sono in grado di funzionare anche in mobilità e di memorizzare i voti degli elettori in modo sicuro su memorie asportabili al termine delle votazioni. Tutte sono dotate di stampante per la verbalizzazione dei voti in fase di scrutinio e almeno 1.300 hanno anche un'urna integrata (non gestita dall'elettore) per la verifica incrociata dei voti memorizzati (ogni voto espresso viene stampato e conservato nell'urna)".

10:49Catalogna: si riunisce il governo Madrid

(ANSA) - MADRID, 21 OTT - Il governo spagnolo si è riunito in seduta straordinaria per dare il via libera all'attivazione dell'articolo 155 della costituzione che consente il commissariamento, almeno parziale, della Catalogna. Il consiglio dei ministri deve adottare il pacchetto di misure che sottoporrà all'approvazione del senato.

10:35Arabia Saudita: poliziotte soccorreranno donne in incidenti

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Il dipartimento generale del traffico dell'Arabia Saudita si sta organizzando affinché le donne saudite coinvolte in incidenti stradali siano soccorse da ufficiali di polizia donne. Lo scrive il quotidiano di Riad, Arab News. Il provvedimento è una conseguenza della recente decisione del governo saudita di concedere alle donne il permesso di guidare. Una scelta storica per alcuni, solo un primo passo per altri nella direzione dell'emancipazione femminile nella monarchia del Golfo. Le saudite, infatti, rimangono vittime di severe restrizioni in un contesto in cui le ancora timide riforme intraprese dal nuovo corso del principe ereditario Muhammad ben Salman, non sembrano intaccare il muro di oppressione.

10:29Bancarotta fraudolenta, sospesi cinque professionisti

(ANSA) - BRINDISI, 21 OTT - Un provvedimento che dispone la sospensione cautelare dalla professione per 4 mesi è stato eseguito nei confronti di due avvocati, due farmacisti e un commercialista operanti a Brindisi, Lecce e Torino, a vario titolo coinvolti in una inchiesta della procura di Brindisi e del nucleo di polizia tributaria della Gdf sul fallimento di una farmacia. Le accuse a vario titolo contestate sono le violazioni della normativa fallimentare e l'estorsione. Nell'ambito dell'indagine, del pm Raffaele Casto, sono stati anche eseguiti perquisizioni e sequestri. Dall'analisi della contabilità della farmacia, la cui società era stata ammessa a concordato preventivo, ci sarebbe stata una distrazione di liquidità pari a 2mln di euro. Perciò è ipotizzato il reato di bancarotta fraudolenta.A due degli indagati è contestata anche l'estorsione in danno dei dipendenti della farmacia, costretti a rinunciare ad alcune mensilità e a parte del Tfr per un totale di 90mila euro, come condizione per il mantenimento del rapporto di lavoro.

10:17Cade da trattore, morto bimbo di un anno

(ANSA) - FIRENZE, 21 OTT - E' morto, al pediatrico Meyer di Firenze, il bambino di un anno ricoverato in condizioni critiche dopo che ieri pomeriggio era caduto da un trattore a Gragnano, nel comune di Capannori (Lucca). Da quanto appreso da fonti sanitarie il piccolo, nella caduta, aveva riportato un grave trauma cranico. Sulla dinamica dell'incidente, in base alle prime informazioni, sembra che il bambino fosse con il nonno sul trattore, che era fermo, quando è caduto. Soccorso dai sanitari del 118 era stato trasferito d'urgenza, con l'elisoccorso, all'ospedale Meyer dove è deceduto stamani intorno alle 6.30.

Archivio Ultima ora