Rio: rapinati velisti Spagna, cresce allarme sicurezza

(ANSA) – RIO DE JANEIRO, 22 MAG – Tre componenti della nazionale spagnola di vela che in questi giorni si sta allenando a Rio in vista delle gare dell’Olimpiade sono stati rapinati da cinque minorenni, due dei quali in possesso di armi da fuoco. Lo rende noto la federazione spagnola di vela, che stigmatizza l’accaduto, con un comunicato ripreso dall’agenzia di stampa brasiliana Estado. I tre sono Fernando Echávarri, medaglia d’oro a Pechino 2008 nella classe Tornado, Tara Pacheco, bicampionessa mondiale della classe 470, e il tecnico Santi Lopez Vazquez. Nessuno di loro, precisa la nota, è rimasto ferito nell’agguato, avvenuto ieri dopo che i tre avevano pranzato in un locale del quartiere carioca di Santa Teresa. Come se non bastasse, velisti di Nuova Zelanda, Irlanda, Gran Bretagna e Danimarca sono rimasti coinvolti in uno scambio di colpi di arma da fuoco tra poliziotti e narcotrafficanti nella zona portuale di Niteroi. Gli atleti si accingevano ad imbarcarsi per delle regate di allenamento. Anche qui non ci sono stati feriti.

Condividi: