Calcio: Ventura, io ct? Idea che rende orgogliosi

(ANSA) – ROMA, 22 MAG – “Si, i giornali ne parlano e ne sono assolutamente gratificato: non c’è allenatore che non sarebbe orgoglioso”. Lo ha detto Giampiero Ventura, allenatore del Torino, rispondendo ad una domanda in merito alle voci sul suo incarico come ct azzurro per il dopo Conte. A Soriano del Cimino, nel viterbese, Ventura ha ricevuto il Premio Calabrese dedicato al calcio e al giornalismo sportivo e intitolato all’ex direttore di Panorama, Messaggero e Gazzetta dello Sport. Pur provando a dribblare ogni domanda sul futuro azzurro, Ventura non si e’ sottratto a qualche parallelo. “Allenatore o selezionatore? L’allenatore cerca giocatori per costruire un’idea di gioco, il selezionatore – credo, non avendolo mai fatto – deve cercare i migliori e adattare su di loro il gioco”.

Condividi: