Obama, al lavoro con Pakistan contro i terroristi

(ANSA) – ROMA, 23 MAG – “Continueremo ad intraprendere azioni contro i network estremisti che prendono di mira gli Stati Uniti” e “continueremo a lavorare su obiettivi comuni con il Pakistan, dove deve essere impedito ai terroristi che minacciano le nostre Nazioni di trovare rifugio”. Lo ha affermato il presidente americano Barack Obama in una nota in cui sostiene che la morte del leader talebano Mullah Akhtar Mansour, ucciso da un drone americano mentre viaggiava in Pakistan, “segna una importante pietra miliare” verso la pace in Afghanistan. Il ministero degli esteri pachistano ha ieri definito il raid contro Mansour “una violazione della propria sovranità territoriale”, con un comunicato in cui si afferma inoltre che il premier e il capo di stato maggiore sono stati informati dagli Stati Uniti solo dopo il blitz. “Dopo così tanti anni di guerra, oggi – afferma ancora Obama – c’è per il popolo afghano e per la regione una possibilità di un futuro differente e migliore”.

Condividi: