Antinori: pm Milano, deve rimanere in carcere

(ANSA) – MILANO, 23 MAG – Per la Procura milanese Severino Antinori, a Regina Coeli da qualche giorno con l’accusa di aver prelevato a forza 8 ovuli a una giovane infermiera spagnola, deve rimanere in carcere. A dare il parere negativo alla richiesta di revoca della misura cautelare avanzata venerdì scorso dalla difesa di Antinori, sono stati il procuratore aggiunto Nunzia Gatto e il pm Maura Ripamonti. Sull’istanza, depositata dopo l’interrogatorio di garanzia, avvenuto per rogatoria davanti al gip di Roma Annamaria Fattori, deciderà domani il gip di Milano Giulio Fanales il quale, lo scorso 13 maggio, aveva disposto i domiciliari per il medico finito poi in cella per aver violato il divieto di “comunicare con persone diverse da quelle che con lui coabitano o lo assistono”. Intanto, dopodomani, si terrà l’udienza al Tribunale del Riesame sulla richiesta, presentata una settimana fa, di ritornare in libertà, di revoca della misura interdittiva e del sequestro della clinica Matris e del materiale biologico.

Condividi: