Morto durante arresto: figlia Ferrulli, sentenza vergognosa

(ANSA) – MILANO, 23 MAG – “E’ una sentenza vergognosa arrivata solo perchè sul banco degli imputati c’erano quattro appartenenti alle forze dell’ordine. Con questa sentenza perde l’Italia intera, ma noi non ci fermeremo e andremo avanti perché mio padre deve avere giustizia”. Lo ha detto, commossa con le lacrime agli occhi, Domenica Ferrulli, figlia di Michele, il manovale morto nel 2011 per arresto cardiaco mentre veniva ammanettato, dopo la sentenza che ha confermato in appello l’assoluzione per i quattro poliziotti imputati. Per i legali dei quattro agenti, gli avvocati Massimo Pellicciotta e Paolo Siniscalchi, “la verità trionfa sempre e questo era un processo in cui il fatto era prevalente su tutto”. I difensori hanno sottolineato come “per fortuna c’era un video che ha fatto giustizia sull’emotività e sulle suggestioni”. Il riferimento è a un filmato che ha ripreso la scena dell’arresto ed è stato acquisito agli atti dell’inchiesta e dei processi.

Condividi: