Calo 110mila passeggeri per Brussels Airlines dopo attentati

(ANSA) – BRUXELLES, 23 MAY – Continuano le perdite per l’ex compagnia aerea di bandiera belga Brussels Airlines dopo gli attentati del 22 marzo. Ad aprile c’è stato un crollo di 110mila passeggeri in meno rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, quasi il 17% in meno. Il tasso di occupazione degli aerei è stato solo del 66,5%. I cali maggiori di passeggeri si sono registrati sulle rotte europee. Intanto il capo della polizia dell’aeroporto di Zaventem Guy Cordeel ha denunciato la “riduzione all’osso” del suo staff, nella sua audizione alla commissione d’inchiesta parlamentare belga sugli attacchi. Il 22 marzo, ha riferito, erano eccezionalmente presenti 90 poliziotti per un’esercitazione prevista con la compagnia aerea israeliana El Al, altrimenti di norma sono ancora meno. In totale le forze di polizia a Zaventem sono costituite da 485 unità, mentre all’aeroporto di Amsterdam, ha fatto il paragone, sono 1.800 per un traffico aereo pari a due volte e mezzo quello di Bruxelles.

Condividi: