Mafia: incompleto fascicolo Dda, torna libero boss Bari

(ANSA) – BARI, 24 MAG – Manca un atto tra quelli trasmessi dalla Dda di Bari e così il Tribunale del Riesame ha rimesso in libertà il giovane boss Donato Telegrafo, di 21 anni, già condannato per associazione mafiosa, e arrestato il 3 maggio scorso perchè ritenuto il mandante del tentativo di omicidio di un altro boss barese, Giuseppe Mercante. Il giovane era stato arrestato insieme con il fratello Arcangelo e a Tonino Rizzo, ritenuti gli esecutori materiali dell’agguato avvenuto nell’agosto del 2012 e in cui Mercante rimase ferito. La difesa dei tre arrestati aveva presentato ricorso al Riesame per l’annullamento della misura cautelare nei confronti di Telegrafo. La Dda avrebbe dovuto presentare ai giudici tutti gli atti del procedimento entro cinque giorni, ma non lo ha fatto. Così il Tribunale del Riesame, ha dichiarato nulla la misura disponendo la scarcerazione dell’indagato che è uscito ieri di prigione.

Condividi: