Terrorismo: Procura Bari impugna scarcerazione afghano

(ANSA) – BARI, 24 MAG – La procura Antimafia di Bari ha impugnato la scarcerazione del 23enne afghano Hakim Nasiri, accusato di terrorismo internazionale e rimesso in libertà dal gip di Bari il 12 maggio, dopo 3 giorni, per carenza di gravi indizi, e il contestuale rigetto dell’arresto nel confronti degli afghani Surgul Ahmadzai e Qari Khesta Mir Akhmazai che erano sfuggiti alla cattura. Per il pm della Dda Roberto Rossi “il punto fondamentale è quello del passaggio dall’adesione ideologica al compimento di condotte concrete di supporto al terrorismo”,valorizzando i video e le foto trovate nei telefonini degli indagati “spiegabili solo- scrive la Procura nell’appello- nella prospettiva di sopralluoghi di obiettivi con presenza di folle di persone in poco spazio (tali che un eventuale attentato provocherebbe un numero elevato di vittime) o obiettivi militari”.Nell’atto di impugnazione vengono elencati indizi a sostegno dell’accusa e i luoghi immortalati da foto e video (centri commerciali,aeroporto,mezzi delle forze dell’ordine, hotel)

Condividi: