Incendia camper con figlia dentro, arresto tentato omicidio

(ANSA) – BOLOGNA, 25 MAG – Ha appiccato fuoco al camper dove vive con la sua famiglia, mentre all’interno dormiva la figlia 18enne alla quale avrebbe anche tentato di impedire di mettersi in salvo. L’uomo, un nomade 47enne di origine bosniaca, è stato arrestato dalla polizia per tentato omicidio, incendio doloso e danneggiamento. Il rogo è stato appiccato poco dopo le 23 di ieri in via Guelfa, periferia di Bologna, dove era parcheggiato il mezzo. Secondo quanto è stato ricostruito, la ragazza era da sola e si stava per mettere a dormire quando ha sentito un forte odore di alcol, poi si è accorta che qualcosa stava bruciando. Ha cercato di uscire dal camper, ma il padre le avrebbe bloccato la via di fuga sbarrandole la porta dall’esterno. Lei è comunque riuscita a mettersi in salvo, passando da una delle finestre, ed è uscita incolume dal camper. Il mezzo è andato invece distrutto dalle fiamme, che hanno anche danneggiato un autocarro parcheggiato nei pressi. (ANSA).

Condividi: