Cadono le frontiere europee del mercato digitale

Pubblicato il 25 maggio 2016 da redazione

Una donna al computer. NSA/FRANCO SILVI

Una donna al computer. NSA/FRANCO SILVI

BRUXELLES. – Dopo il roaming, cadono le frontiere Ue anche per lo shopping online, dai pacchetti vacanze a Eurodisney ai vestiti, e più nessuno potrà vedersi rifiutato il suo acquisto perché la carta di credito o il Paese di residenza non coincidono con quello d’acquisto.

La rivoluzione, però, resta a metà: musica, app, ebook, giochi e anche film o serie tv, per ora restano fuori sotto la pressione delle lobby, soprattutto musicali. Ma una clausola di revisione nei prossimi anni e la riforma del copyright a settembre lasciano almeno la porta aperta.

Cambiano le regole anche per le piattaforme online di video on-demand come Netflix o iTunes: obbligo di tutela dei film europei anche per loro, con una quota minima del 20%, e più tutele per i minori, come per le tv, che ora potranno spalmare il 20% della pubblicità consentita sull’intera giornata aumentandola nel ‘prime time’.

Più trasparenza anche sulle tariffe dei corrieri, ma senza fissare prezzi massimi.

E’ il multi-pacchetto presentato dalla Commissione Ue con cui intende dare una svolta alla creazione del mercato unico digitale europeo, spingendo l’e-commerce, rivedendo l’ormai soprassata direttiva sui servizi audiovisivi e fissando un approccio di regolamentazione per problemi per le piattaforme online, da Youtube a eBay.

Delusione, però, tranne per editori e mondo della musica, per la poca ambizione denunciata da consumatori ed europarlamentari sul geoblocking, e malcelata dallo stesso vicepresidente della Commissione Ue responsabile del dossier Andrus Ansip.

“Questa è una proposta di compromesso, non è la più ambiziosa”, ha ammesso l’ex premier estone riconoscendo un annacquamento delle intenzioni iniziali, “ma vogliamo raggiungere scopi concreti”. “Non sono però le società americane ma quelle europee che vogliono mantenere il mercato frammentato”, ha denunciato, facendo presente il pressing in particolare di Impala, l’associazione delle etichette musicali indipendenti.

Musica, app, giochi ed ebook erano infatti inclusi nella prima bozza sostenuta da Ansip, anche se a partire dal 2020. Ora resta il 2018 per servizi come i cloud, e subito appena entreranno in vigore le nuove norme, per le merci materiali e i servizi forniti localmente come auto in affitto, hotel o biglietti per parchi o eventi.

Dovrà essere possibile, quindi, acquistare una borsa in Italia anche se si vive in Belgio o approfittare delle offerte auto su Avis Francia anche se ci si collega al sito dall’Italia. Il rerouting sarà vietato.

Cambiamenti in vista anche per Netflix, iTunes e le altre piattaforme di video on demand: d’ora in poi, in tutti Paesi Ue, dovranno proporre almeno per il 20% del loro catalogo produzioni tv o cinematografiche ‘made in Europe’, e sarà lecito per gli stati membri chiedere una compensazione in denaro per realizzare opere audiovisive nazionali. La loro media sui 28 è già per entrambi, tra l’altro, al 21%.

Per l’Italia, di fatto, non cambierà nulla, in quanto la legislazione nazionale già prevede una quota del 20% e un contributo finanziario del 5% al fondo per l’audiovisivo.

Secondo Netflix, le misure Ue “non serviranno a raggiungere” lo scopo di aumentare le produzioni targate Europa. Contentino alle tv tradizionali: cade il limite dei 12 minuti di pubblicità all’ora, perché il 20% sarà calcolato sull’arco orario 7-23, ma con il limite di un’interruzione pubblicitaria ogni 20 minuti per film, serie tv e telegiornali.

In attesa di potere, un giorno, comprare musica, film o ebook online in un Paese diverso dal proprio con un semplice click.

(di Lucia Sali/ANSA)

Ultima ora

17:34Calcio: Nicola “fiducia nei miei, il gol arriverà”

(ANSA) - CROTONE, 19 SET - "Ho fiducia nei miei attaccanti e loro devono averla in loro stessi. Il gol arriverà". Davide Nicola non fa drammi per lo zero nella casella delle marcature del Crotone dopo quattro giornate di campionato. "Costruiamo le azioni - dice - siamo pericolosi. La rete arriverà. Dobbiamo avere pazienza". Domani la sfida con l'Atalanta. "Il vantaggio - sostiene - è che possiamo impostare il lavoro a nostro piacimento. Ieri, ad esempio, abbiamo lavorato contemporaneamente su due campi per fare la parte tattica e quella fisica". Dell'avversario il tecnico del Crotone elogia la "capacità di giocare con coraggio ed aggressività" e sottolinea "non penso giocare la quarta gara in sette giorni possa creare problemi alla squadra di Gasperini visto che hanno un gioco consolidato e calciatori forti ed importanti".

17:30Calcio: Mihajlovic, con noi non usano mai la Var

(ANSA) - ROMA, 19 SET - "La Var? Con noi non si usa mai. Se l'avessero usata a Bologna e con la Samp, il gol sarebbe stato regolare e domenica scorsa avremmo avuto un rigore". Sinisa Mihajlovic torna così sulla novità tecnologica della stagione. "Magari con la Sampdoria avremmo sbagliato il rigore - precisa l'allenatore del Torino - ma avremmo avuto una possibilità in più". Il riferimento è al contatto sospetto in area su Ljajic. "In ogni caso - prosegue - abbiamo quattro punti in più rispetto allo scorso anno e siamo migliorati nella fase difensiva. Anche se, vedendo l'ultima partita, non si direbbe. Per andare in Europa dovremmo fare dai 12 ai 15 punti in più rispetto allo scorso anno: siamo in media".

17:29Coni: Camera, ok pdl su limite tre mandati, torna al Senato

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Via libera dell'Aula della Camera alla proposta di legge che limita a tre i mandati degli organi del Comitato olimpico nazionale italiano, delle federazioni sportive nazionali, delle cariche nel Comitato italiano paralimpico (Cip), nelle federazioni sportive paralimpiche, nelle discipline sportive paralimpiche e negli enti di promozione sportiva paralimpica. Il provvedimento, approvato a Montecitorio con 281 sì, 62 no (M5S) e 63 astenuti (Si, Mdp e Fdi), torna al Senato.

17:23Moto: Valentino Rossi di nuovo in pista a Misano

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Valentino Rossi di nuovo in pista a Misano, per un test dopo la frattura di tibia e perone in un incidente di enduro 19 giorni fa. Il pilota Yamaha sta girando in questo momento sulla pista del circuito romagnolo, dove vuole verificare la possibilità di gareggiare nel Gp di Aragon. Ieri si era fermato dopo quattro giri per la pioggia, stamattina - apprende l'Ansa da fonti del suo team - niente attività, e nel pomeriggio di nuovo in pista.

17:20Sequestrati beni a presidente a Coord. antimafia

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 19 SET - Beni per 75 mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Reggio Calabria ad Adriana Musella, presidente del Coordinamento nazionale Antimafia Riferimenti indagata per i reati di malversazione ai danni di enti pubblici e di appropriazione indebita ai danni della stessa associazione. Il provvedimento di sequestro preventivo è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria. Secondo quanto emerso dalla indagini, nel corso degli anni, a partire dal 2002, in qualità di presidente di Riferimenti, Musella ha ricevuto e gestito diversi finanziamenti, anche pubblici, per un importo complessivo di circa 450 mila euro, il cui impiego sarebbe dovuto essere vincolato alla divulgazione della cultura antimafia. Gli accertamenti condotti dai finanzieri hanno invece evidenziato che parte di quei fondi ottenuti nel corso del quinquennio 2010-2015, quantificabili in circa 55 mila euro, sono stati utilizzati per finalità ritenute estranee a quelle associative.(ANSA).

17:17Calcio: serie B, il 27 assemblea a Coverciano

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Si terrà mercoledì 27 settembre, a Coverciano, l'assemblea ordinaria della Lega B. La convocazione del Commissario straordinario, Mauro Balata, prevede temi ordinari, non elettivi, fra i quali la proposta di rinvio delle gare del campionato avanzata dalla società Palermo in occasione delle date Fifa. All'ordine del giorno anche gli orari della 18/a, 20/a e 21/a giornata, quindi la valutazione delle procedure competitive dei diritti audiovisivi del triennio 2018/2021, il progetto di nuovi format di sponsorizzazione e, inoltre, aggiornamenti sulla mutualità di sistema. L'Assemblea si svolgerà al termine dell'incontro fra l'Aia e le società della Serie B, incontro al quale parteciperà il presidente dell'Associazione arbitri, Marcello Nicchi, insieme al designatore Emidio Morganti e all'organico della Can B, il Commissario Balata, il direttore generale, Paolo Bedin, oltre a dirigenti, allenatori e capitani delle 22 squadre.

17:11Papa: rifonda Istituto famiglia, Amoris laetitia dia rotta

(ANSA) - VATICANO, 19 SET - Nuovo nome, ma non si tratta di un maquillage: cambia l'assetto giuridico dell'Istituto di studi sulla famiglia nato per impulso di Giovanni Paolo II. Papa Bergoglio lo ha deciso con un Motu proprio, cioè, spiega mons. Pierangelo Sequeri, "ha messo la firma su un atto di rifondazione, ha stornato l'idea che l'Istituto sia tollerato. Con un gesto forte ha detto invece che l'Istituto è rilanciato". Francesco non ha demolito quella che alcuni descrivono come la roccaforte di posizioni conservatrici sulla famiglia, più vicino alla sensibilità di un Caffarra che di un Bergoglio, ma l'ha rifondata, e le chiede di adeguarsi al proprio disegno pastorale e teologico, secondo quanto espresso dal sinodo sulla famiglia e dalla esortazione "Amoris laetitia". Con il Motu proprio il Papa istituisce il "Pontificio istituto teologico Giovanni Paolo II per le scienze del matrimonio e della famiglia", con l'obiettivo di una maggiore attenzione alle sfide teologiche del momento e in linea con sinodo e "Amoris laetitia".

Archivio Ultima ora