Antimafia: rischi infiltrazioni nelle liste per le elezioni comunali

Pubblicato il 25 maggio 2016 da redazione

antimafia

ROMA. – E’ alle battute finali il lavoro della Commissione parlamentare antimafia sullo screening delle liste in vista delle comunali del 5 giugno. Nomi e liste saranno resi noti – a quanto si apprende – nella giornata di martedì prossimo, 31 maggio, subito dopo la riunione dell’Ufficio di presidenza della Commissione.

L’esame dell’Antimafia ha preso in esame esclusivamente la situazione relativa alle candidature nei Comuni sciolti per mafia, in quelli che negli ultimi 3 anni hanno avuto una commissione d’accesso e sono in amministrazione straordinaria o in amministrazione ordinaria, nonché quei Comuni che vanno al voto per pregresso scioglimento per mafia: in tutto 13 comuni tra i quali spicca Roma.

“Domani concluderemo questo lavoro sulle liste, martedì faremo prima un Ufficio di presidenza e poi la riunione plenaria della Commissione, quindi comunicheremo i risultati”, ha spiegato il segretario della Commissione Antimafia, Marco Di Lello (Pd).

“Si sta facendo un lavoro utile – ha sostenuto Di Lello – da cui emerge come bisogna fare passi avanti non solo sui controlli rispetto all’attuazione della legge Severino. Soprattutto faremo proposte per togliere ogni alibi ai partiti. C’è innanzitutto bisogno di più tempo per poter effettuare i controlli prima che la campagna elettorale entri nel vivo”.

La Commissione Antimafia, dunque, non farà solo nomi e cognomi “ma rilancerà l’azione di proposta legislativa”. Per Di Lello, quanto emerso dall’esame delle liste a Roma è “in linea con le aspettative, almeno per quanto mi riguarda”.

“Il rischio delle infiltrazioni e di condizionamento è ancora concreto in varie realtà: bisogna fare di tutto per spazzarlo via”, ha concluso.

Per Francesco D’Uva, capogruppo M5S in Antimafia, “è stato fatto un lavoro eccellente da parte di alcuni prefetti, come quello di Caserta. La Commissione Antimafia sta lavorando in maniera corretta, non politica. Questo lavoro sulle liste andrebbe certamente esteso in occasione dei prossimi appuntamenti elettorali, ma al momento mancano gli strumenti: servirebbe un ufficio della Commissione antimafia preposto ad avere i riflettori sull’esame delle candidature”.

Nella Relazione sulla “Trasparenza delle candidature in vista delle comunali” del prossimo 5 giugno, approvata all’unanimità nei giorni scorsi dalla Commissione Antimafia, di cui è stata relatrice la presidente Bindi, si sollecitano le forze politiche “a darsi codici etici e strumenti per selezionare la classe dirigente, soprattutto quando si vanno a ricoprire incarichi istituzionali e amministrativi in istituzioni così esposte come i comuni”.

E viene lanciato un vero allarme, “perché le amministrazioni locali sono il primo varco di penetrazione delle mafie nella politica e nella pubblica amministrazione”. Al tempo stesso Bindi ha evidenziato l’aumento del numero delle amministrazioni sottoposte a commissioni di accesso o sciolte per mafia, passate in 5 anni, dal 2011 a 2015, da 20 a 33, e la carenza di strumenti, da parte dello Stato, per controllare l’applicazione delle leggi che si e’ dato, in particolare la Severino.

“Sostanzialmente c’è una totale non conoscenza del personale politico di questo paese”, ha sintetizzato Bindi, rilevando come il casellario giudiziario non sia aggiornato, manchi quello dei carichi pendenti e non esista una banca dati unica di candidati eletti. Di qui una richiesta a Governo e Parlamento a colmare quanto prima questi vuoti.

(di Valentina Roncati/ANSA)

Ultima ora

15:21Bimba di 4 mesi muore in ospedale Bari, Pm apre indagine

(ANSA) - BARI, 30 MAG - La Procura di Bari ha aperto un'indagine sulla morte di una bambina di quattro mesi nell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII. Il pm Baldo Pisani ipotizza il reato di omicidio colposo a carico di ignoti. Sulla base delle cartelle cliniche sequestrate dalla Polizia e della denuncia dei genitori della bambina, il magistrato sta identificando i sanitari che hanno avuto in cura la piccola per individuare eventuali responsabilità. La bambina è stata ricoverata due giorni fa nel reparto di malattie infettive con problemi respiratori e una diagnosi di bronchiolite. Fino a questa notte le sue condizioni sembravano stazionarie. Alle 2 c'è stata l'ultima poppata, poi la bambina è stata messa nella culla, dove si è addormentata. Intorno alle 5 è stata trovata morta. I genitori hanno chiamato la Polizia e sporto denuncia. Sarà l'autopsia ad accertare le cause della morte, se legate ai problemi respiratori di cui la bambina soffriva da alcuni giorni, oppure se si sia trattato di un rigurgito nel sonno.

15:14L. elettorale: Grasso, accelerazione? Noto rallentamento

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Noto un rallentamento invece che un'accelerazione". Così il presidente del Senato Pietro Grasso risponde sorridendo al cronista di "Repubblica.It" che gli chiede se non noti un'accelerazione sulla legge elettorale. "Qualcuno aveva detto che si andava in Aula ala Camera il 5 giugno e invece adesso vedo che dovrebbe andarci il 12 quindi vedo che un rallentamento c'è stato. C'è una settimana di...". Ma Grasso non dice altro su tempistica né su possibile voto anticipato. "Sono al Senato e aspetto la legge elettorale", ribatte

15:12Ap, guardate che fa Borsa su ipotesi voto anticipato

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "L'allarme lanciato dal ministro Alfano sul rischio di elezioni anticipate anche se non vengono messi in sicurezza i conti pubblici è confermato dall'andamento dei mercati. Ieri, infatti, la borsa di Milano ha perso il 2% nonostante fosse una giornata tranquilla sugli altri mercati". A dirlo è Valentina Castaldini, portavoce nazionale di Alternativa Popolare. E conclude: "Se il Pd e la deputata Fregolent vogliono far finta di non vedere perché hanno fretta di votare per cavalcare l'onda del populismo facciano pure. Noi siamo e saremo sempre responsabili e teniamo più ai cittadini italiani".

15:02Calcio: Spalletti, Inter? Prendo contatti con chi voglio

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Io spero che sia uno tra Di Francesco e Montella ad allenare la Roma il prossimo anno. Loro conoscono la Roma e hanno fatto vedere qualità umane oltre a quelle professionali. Entrambi poi non hanno cancellato il ricordo della Roma nonostante gli sviluppi professionali". Così Luciano Spalletti nella conferma stampa di addio alla panchina giallorossa. Il tecnico toscano non ha anticipato nulla sul proprio futuro, dribblando le domande sul probabile approdo all'Inter. "Sono una persona libera, prendo contatti con chi voglio da qui in avanti. Ma finora non è stato così - sottolinea -. Ci sarà chi reagirà in un modo chi in un altro dopo le mie scelte. Non mi disturberà più di tanto quello che si dirà. Io da qui in avanti comincio a parlare con chi vorrà far uso della mia persona: come allenatore, come metodo, come faccia. Organizzo il prossimo futuro se mi piace quello che uno mi propone".

14:59Calcio: Milan-Montella, rinnovo si avvicina

(ANSA) - SANTA MARGHERITA DI PULA (CAGLIARI), 30 MAG - Rinnovo in vista fra Vincenzo Montella e il Milan. Un incontro in mattinata in sede fra l'allenatore e la dirigenza rossonera avrebbe prodotto un'accelerazione verso l'intesa per prolungare di un anno, fino al 2019, la durata del contratto di Montella. L'intesa, secondo quanto filtra, non è stata ancora formalizzata.

14:55Calcio: Cristiano Ronaldo sarà di nuovo padre

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - Cristiano Ronaldo nuovamente papà? Il settimanale 'Chi', sul numero in edicola da domani, pubblica le immagini esclusive di Cristiano Ronaldo in Corsica con la fidanzata Georgina Rodriguez giunta al quarto mese di gravidanza. Lo dimostrano le immagini pubblicate dal settimanale che rivela anche che la coppia aspetterebbe due gemelli. Cr7 e Georgina Rodriguez sono legati da qualche mese. La loro breve vacanza precede di qualche giorno la finale di Champions League che sabato opporrà il Real Madrid alla Juventus. Con la coppia c'era anche il primogenito del calciatore, il piccolo Cristiano jr, che Ronaldo ha cresciuto da solo senza voler rivelare il nome della madre. Secondo 'Chi', le prime voci di una sua nuova paternità si inseguivano da quando Ronaldo ha pubblicato su Instagram una foto con Georgina in cui entrambi accarezzavano il pancino della ragazza. La mamma del fuoriclasse aveva smentito le voci di un bimbo in arrivo, ma ora 'Chi' conferma tutto e lo documenta con un ampio servizio fotografico.

14:38Calcio: Mancini, lo Zenit? Ci sono buone possibilità

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Con i dirigenti dello Zenit ci siamo visti e conosciuti. Al momento c'è questo, poi vedremo nei prossimi giorni. Possibilità di trasferirsi in Russia ce ne sono". Roberto Mancini non smentisce le indiscrezioni che danno per fatto il suo trasferimento allo Zenit San Pietroburgo, alimentate anche da una foto che lo ritrae con Alexei Miller, Ceo di Gazprom, società proprietaria del club. "Se ho chiesto consigli a Spalletti sullo Zenit? No, non ho chiesto niente. Al momento non c'è niente", ribatte Mancini, oggi al circolo Canottieri Aniene a Roma in occasione dei premi Ussi. "Ho visto l'addio di Francesco Totti alla Roma ed è stato molto bello. I tifosi sono stati commoventi ed è giusto così per uno come lui che ha giocato tutta la vita con la stessa maglia Capisco tante persone che erano allo stadio e si sono commosse. Capisco anche la sua emozione perché non è semplice, poi lui sa cosa deve fare. Ognuno deve essere libero di smettere quando se la sente".

Archivio Ultima ora