Unioni civili:in Cassazione referendum abrogativo parte I

(ANSA) – ROMA, 26 MAG – La delegazione dei parlamentari di centrodestra (Lega, Fi, Ncd, Idea e Fdi) ha consegnato la documentazione necessaria per la raccolta delle 500 mila firme per il referendum abrogativo della parte prima della legge sulle unioni civili. “E’ un referendum contro le adozioni gay, contro la famiglia artificiale e ove accolto farà sopravvivere stabili convivenze tra eterosessuali e omosessuali”, spiega il senatore di Ncd Maurizio Sacconi sottolineando come nella prima parte il testo costituisca “il presupposto perché ogni tribunale europeo e italiano riconosca le adozioni gay. Sì alle convivenze stabili e ai diritti delle convivenze no alle adozioni gay”. “E’ un quesito non per togliere i diritti ma per evitare discriminazioni”, sottolinea Eugenia Roccella di Idea mentre il capogruppo di Fdi Fabio Rampelli osserva come il referendum sia finalizzato “a difendere la famiglia tradizionale e la sua centralità indissolubile senza ledere il diritto di nessuno”.

Condividi: