Chiesa: mons. Capovilla, papa Bergoglio lo chiamò in clinica

(ANSA) – BERGAMO, 27 MAG – Il 16 maggio scorso Papa Francesco aveva chiamato monsignor Loris Capovilla, deceduto ieri a Bergamo. Il cardinale era ricoverato alla Clinica Beato Palazzolo di Bergamo, quando è squillato il telefono dall’altra parte della cornetta c’era il Santo Padre. Lo rivela il senatore Marco Boato, amico di Capovilla e presente a quella chiamata speciale, in un servizio oggi sull’Eco di Bergamo. “Don Loris non riusciva più a parlare, ma quando ha riconosciuto la voce si è illuminato in viso – ha raccontato Boato – Ha avuto la forza solo di ringraziare”. “Lo conoscevo da quando avevo 8 anni e siamo stati amici per 64 – ha detto ancora Boato – In tutto questo tempo ci siamo scritti centinaia, forse un migliaio di lettere”.

Condividi: