La ricetta di Berlusconi, vincere il referendum e poi governo di unità nazionale

Pubblicato il 28 maggio 2016 da redazione

berlusca

NAPOLI. – Silvio Berlusconi torna a Napoli per sostenere il candidato sindaco Gianni Lettieri, con il piglio del leader ed annuncia “dopo la vittoria alle amministrative della città e al referendum costituzionale”, un governo di unità nazionale che modificherà di nuovo” la Carta.

“Non sono pessimista sul futuro – ha aggiunto – sono sicuro della vittoria a Napoli per le amministrative. E dopo questa campagna elettorale vi chiederò di impegnarvi per il referendum. Sarà la campagna elettorale più importante perchè sarà in gioco la libertà”.

Accolto da oltre mille sostenitori, che lo hanno atteso al Teatro Politeama per più di un’ora, salutato da ovazioni da stadio e da cori, l’ ex premier ha chiamato il partito ad una lunga mobilitazione fino alle elezioni politiche: “metteremo in campo un esercito di 200 mila difensori del voto.

Dobbiamo rivolgerci a 26 milioni di elettori che hanno deciso di non votare, persone che amano il lavoro, la famiglia e la patria come noi, moderati che sono delusi”.

Preceduto da un lungo filmato sugli anni da Presidente del Consiglio, Berlusconi ha raccontato aver occupato a Napoli la stessa stanza di albergo che occupava al G7 del 1994 e nei giorni in cui, nello stesso anno, ricevette il primo avviso di garanzia.

“Fu il il secondo dei quattro colpi di Stato, che si sono succeduti in Italia negli ultimi 22 anni”, ha attaccato. Poi ha rilanciato con forza le accuse alla “magistratura politicizzata” (“Tre ministri mi dissero che si sarebbero dimessi se il mio governo avesse fatto una legge contro l’ ANM e nessuno in questi anni ha avuto il coraggio di farla”) ed ha chiesto “una nuova disciplina sulle intercettazioni” perchè – ha affermato – oggi “non si può parlare al telefono”.

Al premier Renzi, il leader di Forza Italia ha rinnovato l’ accusa di “bulimia di potere” e di “occupazione della Rai”. Oggi – ha ripetuto – siamo in una democrazia sospesa”. “Se passasse il referendum , ci incammineremmo verso una situazione che non esito a definire regime”.

In mattinata, sul lungomare di Napoli, un centinaio di persone si erano raccolte davanti ad un noto locale (dove il leader di Fi ha pranzato con Lettieri e Mara Carfagna), che ha creato per lui una pizza speciale con la scritta “Berlusconi”. In serata, cena elettorale in un grande albergo per imprenditori e grandi elettori del centrodestra.

(di Maurizio Dente/ANSA)

Ultima ora

13:57Juncker,Ue ha bisogno di un governo tedesco forte

(ANSA) - BRUXELLES, 25 SET - Il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker ha telefonato alla cancelliera Angela Merkel e le ha scritto una lettera di congratulazioni in cui ha "ribadito la convinzione che l'Ue ha bisogno più che mai di un governo tedesco forte per ridare forma a un continente forte", e crede che "i negoziati per la formazione del governo contribuiranno a questo". Lo ha affermato un portavoce, che ha aggiunto che Juncker ha anche parlato al telefono con il leader della Spd ed ex presidente dell'Europarlamento.

13:55Napoli: Milik, lesione complessa, operazione riuscita

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Il Professor Mariani ha completato a Villa Stuart l'intervento al ginocchio destro di Arek Milik. Non si è trattato di una lesione isolata ma complessa, e l'intervento è perfettamente riuscito". Lo fa sapere il Napoli suo suo sito. "Il ginocchio è stato rinforzato e l'attaccante azzurro tornerà in tempi simili a quelli dello scorso infortunio".

13:54Terremoto: scossa a largo Ancona magnitudo 2.6

(ANSA) - ANCONA, 25 SET - E' stata di magnitudo 2.6 la scossa di terremoto avvenuta in mare, al largo di Ancona alle ore 12:59, e distintamente avvertita dalla popolazione. Lo rende noto l'Ingv. Il sisma, avvenuto a una profondità di 10 km, è stato preceduto da un boato. Al momento non sono segnalati danni, solo molta paura per la popolazione.

13:52Russia: fermata coppia cannibali

(ANSA) - MOSCA, 25 SET - Un uomo e una donna sono stati arrestati dalla polizia nella regione di Krasnodar, in Russia, con il sospetto di aver rapito, ucciso e divorato fino a 30 persone. Lo riportano i media russi. Al momento le forze dell'ordine sono riusciti a identificare 'solo' sette vittime. La coppia - stando a Mir24 - ha ammesso che le parti umane rinvenute nel frigorifero del loro appartamento erano destinate a un "consumo successivo". La coppia potrebbe aver cominciato nel 1999.

13:45Escort uccisa in albergo, condanna a 30 anni

(ANSA) - BOLOGNA, 25 SET - Condanna a trent'anni, come chiesto dal Pm Antonello Gustapane. E' la sentenza di condanna pronunciata a Bologna dal Gup Francesca Zavaglia a carico di Claudio Villani, 56enne ferrarese processato in abbreviato per l'omicidio di Barbara Fontana, escort uccisa con 38 colpi di cacciavite e tre di coltello in una camera d'albergo di San Pietro in Casale, nel Bolognese, nella notte tra il 4 e il 5 agosto 2016. Il giudice ha anche disposto l'interdizione dai pubblici uffici e tre anni di libertà vigilata a pena espiata. La perizia psichiatrica conferita nella scorsa udienza ha dichiarato l'imputato pienamente in grado di intendere e di volere. Provvisionali da 30mila euro ciascuno sono state stabilite per le parti civili, il padre, la madre e il marito di Fontana, difesi dagli avvocati Assunta Acri e Valerio Borghesani e di cinquemila euro per l'Unione donne italiane, rappresentata dall'avvocato Rossella Mariuz. La Procura esprime "soddisfazione" per l'esito del giudizio. (ANSA).

13:43Iraq: Erdogan, esercito turco pronto a passi necessari

(ANSA) - ISTANBUL, 25 SET - L'esercito turco è schierato al confine con il nord Iraq, pronto a intraprendere i "passi necessari" a seguito del referendum consultivo sull'indipendenza del Kurdistan iracheno. Lo ha detto il presidente Recep Tayyip Erdogan. Da una settimana, sono in corso esercitazioni militari alla frontiera delle forze armate di Ankara. "Potremmo entrare (in Iraq) improvvisamente di notte - ha minacciato Erdogan -. Come abbiamo liberato Jarablus, al-Rai e al-Bab da Daesh (l'Isis) in Siria, se ce ne sarà bisogno non ci tireremo indietro dal compiere passi simili in Iraq". Il leader di Ankara ha anche ipotizzato un embargo al commercio petrolifero del Kurdistan iracheno. "Vedremo a chi lo venderanno, la Turchia controlla la valvola", ha detto, riferendosi all'oleodotto che collega Kirkuk al terminale turco di Ceyhan, sul Mediterraneo.

13:43Fassina, problema Germania non sono migranti ma “mini jobs”

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Le elezioni tedesche smascherano la favola della "Germania Felix". La sofferenza economica e sociale è ampia anche nel Paese leader della UE, sebbene meno che nella periferia dell'Unione. Non è l'immigrazione la variabile che spiega il risultato di AfD. La AfD accresce i suoi consensi in misura maggiore nei lander orientali dove l'immigrazione è più bassa. È la precarietà e la povertà del lavoro, nascosta dalle statistiche della disoccupazione, la spiegazione principale: è la svalutazione del lavoro, praticata intensamente dalla Germania a partire dalle "riforme Hartz" di Schroeder, e imposta a tutto il continente attraverso la moneta unica". Così in una nota Stefano Fassina, deputato di SI. "Larghe fasce di popolo vengono attratte in modo preoccupante dalle sirene di Afd perché la Spd è stata ed è corresponsabile della rotta liberista dei Trattati UE e dell'euro che fa gli interessi delle imprese esportatrici e delle relative aristocrazie operaie, ma lascia ai mini-Jobs milioni di persone".

Archivio Ultima ora