Estorsioni: Maniaci tornato a Telejato, pronto a chiarire

(ANSA) – PARTINICO (PALERMO), 28 MAG – “Mi sono posto una domanda: se noi non avessimo fatto quell’inchiesta sulla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo, se ci fossimo comportati un po’ come tanti altri giornalisti, che non toccano i poteri forti, non so se tutta questa macchina del fango buttata addosso a me ci sarebbe stata o no. Fare inchieste scomode, toccare i poteri forti e anche pezzi della magistratura evidentemente ha dato fastidio a qualcuno”. Lo ha detto Pino Maniaci, tornato stamane a Telejato. Il giornalista, accusato di estorsione dalla Procura di Palermo e a cui era stato imposto il divieto di dimora nelle provincie di Palermo e Trapani, è di nuovo libero di muoversi, dopo che è stata dichiarata inefficace la misura cautelare. “Da oggi riparte Telejato, e riparte come prima. Spiegherò punto per punto quello che è successo, – ha detto – sono pronto a rispondere a tutte le domande, a chiarire ogni cosa”.

Condividi: