Libri:Mostro di Firenze,l’ultima verità in 48 anni di storia

(ANSA) – FIRENZE, 28 MAG – A distanza di 48 anni dal primo omicidio la serie di delitti del cosiddetto Mostro di Firenze è ancora oggi il caso criminale più duraturo e controverso della cronaca nera italiana e adesso gli viene dedicato un nuovo libro che sarà presentato alla libreria Nardini di Firenze lunedì 30 maggio (ore 18), nell’ex carcere delle Murate. Il volume, intitolato ‘Mostro di Firenze, al di là di ogni ragionevole dubbio’ (ed. Enigma, pagine 325, euro 16), è un’opera ‘omnia’ degli autori Paolo Cochi, Michele Bruno e Francesco Cappelletti secondo i quali “decenni di indagini non hanno ancora portato all’identificazione di un colpevole certo e una scia di sangue che ha visto almeno 16 vittime, assieme a numerose morti ‘collaterali’, hanno solo condotto ad assoluzioni per quanti ritenuti coinvolti”. Gli autori sostengono di aver scoperto nuovi elementi utili “per una ricostruzione storica completa (come nel caso del delitto degli Scopeti) avvalendosi delle valutazioni di eminenti professionisti nel campo della medicina legale e dell’entomologia forense oltre che del settore criminologico”. Per la prima volta, spiega una nota, la storia del mostro di Firenze viene raccontata attraverso i verbali, i rapporti giudiziari e gli atti ufficiali, per una nuova valutazione di aspetti centrali della vicenda e per evidenziare elementi rimasti inediti. In questo, i racconti del reo confesso Giancarlo Lotti, che portarono alla condanna definitiva dei “compagni di merende” ne escono totalmente ridimensionati. Alla prima presentazione pubblica ufficiale saranno presenti con gli autori gli avvocati Cecilia Bevacqua, Nino Filastò, Fiammetta Pezzati e l’avvocato dei familiari delle vittime francesi di Scopeti, Vieri Adriani. Seguirà l’8 giugno alla libreria CentroLibro di Scandicci (ore 18) una seconda presentazione a cui sarà presente la criminologa Roberta Bruzzone, che ha curato la prefazione.(ANSA).

Condividi: