F1: Pioggia e pasticci, Hamilton vince alla roulette di Monaco

Pubblicato il 30 maggio 2016 da redazione

Mercedes driver Lewis Hamilton of Britain celebrates after winning the Formula One Grand Prix at the Monaco racetrack in Monaco, Sunday, May 29, 2016. (ANSA/AP Photo/Petr David Josek)

Mercedes driver Lewis Hamilton of Britain celebrates after winning the Formula One Grand Prix at the Monaco racetrack in Monaco, Sunday, May 29, 2016. (ANSA/AP Photo/Petr David Josek)

ROMA – Un solo cambio gomme. Nonostante la pista fradicia in partenza, umida per gran parte della gara, quasi asciutta verso la fine dei 78 giri. Alla roulette di Montecarlo, tra pioggia e pasticci (Red Bull) Lewis Hamilton gioca d’azzardo e vince puntando tutto su un unico pit stop, mentre gli altri si fermavano almeno due volte.

E proprio la seconda sosta è stata fatale a Daniel Ricciardo. L’australiano della Red Bull, partito dalla pole, aveva la gara in pugno quando è stato richiamato al box. Dove però, causa un’incomprensione sulla strategia da adottare, le gomme non erano pronte. Risultato, una gran perdita di tempo che il povero Ricciardo – furente sul secondo gradino del podio – non è più riuscito a recuperare.

Terzo l’ottimo Sergio Perez con la Force India, caparbio nel tenere dietro Sebastian Vettel e la sua Ferrari, respingendo gli attacchi che il ferrarista gli ha portato fino alle ultime curve.

Un quarto posto che ha lasciato l’amaro in bocca al tedesco, incolpatosi di aver mancato il podio, nonostante “la macchina fosse veloce”. Ancor peggio è andata a Kimi Raikkonen, fuori dai giochi già al 12/o giro, dopo aver urtato il guard-rail al Loews. Sfortuna ha voluto che l’ala anteriore si sia incastrata sotto la sospensione sinistra della Ferrari, costringendolo a parcheggiare nella via di fuga all’uscita del Tunnel.

Fine settimana da dimenticare anche per Max Vertsappen. Dopo l’errore di sabato in qualifica, la gara del vincitore del Gp di Spagna è terminata al 35/o giro, quando la sua Red Bull ha picchiato contro un muretto.

In casa Mercedes se Hamilton può finalmente gioire per aver vinto il primo Gp della stagione, Nico Rosberg è l’immagine della delusione. Il leader della classifica piloti è giunto solo settimo al termine di una corsa opaca (al 15/o giro ha dovuto pure lasciarsi superare, per ordine della scuderia, dando spazio al compagno di squadra decisamente più veloce) ed ora il vantaggio sull’inglese si è ridotto a soli 24 punti.

Dopo quasi due ore di gara intensissima, Hamilton può gioire, accogliendo sul traguardo l’abbraccio della squadra ed i complimenti di Justin Bieber, fan d’eccezione. Il campione del mondo ha guidato la sua Mercedes gommata full wet per 31 giri (i primi 7 dietro la safety car causa la pioggia intensa), anche mentre l’asfalto delle strade di Monaco si andava asciugando. Quindi è passato alle ultra soft (mescola Pirelli all’esordio) continuando ad essere velocissimo.

Ricciardo ha tentato un ultimo, disperato, assalto. Alla fine si è arreso. “State zitti, non c’è nulla che possiate dirmi per migliorare la situazione” ha sibilato nella radio, al team che gli faceva i complimenti.

“La strada è ancora lunga, mancano tante gare alla fine e per ora non penso al Mondiale – ha assicurato Hamilton – Grazie a Dio, oggi è andato tutto come speravo. Devo ringraziare il team che mi ha messo a disposizione una grande macchina”.

Si è assunto colpe forse non solo sue Vettel, amareggiato per il mancato terzo posto: “Oggi è stata colpa mia, avrei dovuto rendere possibile il podio, se non di più, perché la macchina era veloce. Il primo pit stop è stato fantastico e devo ringraziare i ragazzi per avermi consentito di superare Rosberg”.

I problemi sono nati altrove: “Quando ero dietro Massa sulle intermedie, lui aveva le rain. La pista era ancora molto scivolosa e avrei dovuto creare io le condizioni per il sorpasso. A volte le corse sono lunghissime, Montecarlo è durata 78 giri, ma in questo caso erano sono 5 quelli che contavano e lì ho perso il podio.

Se fossi riuscito a superare Massa la mia gara avrebbe preso un’altra piega: non sarei rimasto attardato a lottare con Alonso, Hulkenberg e Rosberg, ma avrei potuto impostare la strategia migliore e decidere quando era il momento di passare alle slick invece che farlo per forza in quel momento”.

Ultima ora

21:11Johnny Zingaro, arrestato in appartamento in provincia Siena

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - E' stato arrestato in un appartamento di Taverne d'Arbia, in provincia di Siena, Johhny lo Zingaro. Assieme al latitante sono stati arrestati anche la compagna e alcuni fiancheggiatori. L'operazione è stata svolta da agenti dello Sco della Polizia, delle squadre mobili di Cuneo, Lucca e Siena e dagli uomini del Nucleo investigativo centrale della Polizia Penitenziaria.(ANSA).

20:59Travolta da un’onda, 15enne ungherese muore in Gallura

(ANSA) - OLBIA, 25 LUG - Una ragazza ungherese di 15 anni è morta annegata questo pomeriggio a Costa Paradiso, nel comune di Trinità d'Agultu, in Gallura. La giovane è stata travolta da un'onda mentre si trovava sopra uno scoglio, forse per ammirare lo spettacolo del mare in burrasca a causa del forte vento di maestrale. Il corpo è stato recuperato dall'elicottero dei vigili del fuoco di Sassari con a bordo una equipe medica del 118 che ha tentato di rianimare la 15enne per oltre mezz'ora. Purtroppo per l'adolescente non c'è stato nulla da fare. Sul posto è intervenuta anche una motovedetta della Capitaneria di Porto Torres.

20:53Sesso in cambio di favori, arrestato cc ispettorato lavoro

(ANSA) - LIVORNO, 25 LUG - I carabinieri del Nucleo investigativo di Livorno hanno eseguito, su ordine della Procura livornese, un'ordinanza di custodia cautelare a carico di un sottufficiale dell'Arma che ha comandato il nucleo carabinieri dell'ispettorato del lavoro livornese. Il cc è accusato di avere ottenuto prestazioni sessuali in cambio di favori. Le indagini, spiega una nota della procura, "hanno fatto emergere fatti per i quali viene ipotizzata la sistematica strumentalizzazione dei poteri connessi alla funzione di controllo dell'ispettorato del lavoro per ottenere favori di vario genere ed in particolare prestazioni personali". Il gip Antonio Del Forno ha perciò ritenuto sussistenti gravi indizi di concussione continuata, consumata e tentata e ha emesso l'ordinanza di arresto per il sottufficiale ora in servizio a Firenze: l'uomo si trova ai domiciliari, dopo il trasferimento fuori dalla Toscana. Le indagini proseguono: gli inquirenti non escludono che possano esserci altri casi non ancora venuti alla luce.

20:35Siccità: Regione Calabria chiede stato calamità naturale

(ANSA) - CATANZARO, 25 LUG - La Giunta regionale della Calabria, riunitasi sotto la presidenza di Mario Oliverio, ha chiesto al Governo il riconoscimento dello stato di calamità naturale per la siccità. La decisione dell'esecutivo é stata presa su proposta dello stesso presidente Oliverio. "La siccità - si afferma in una nota dell'ufficio stampa della Giunta - ha già fatto registrare centinaia di migliaia di euro di danni nel settore agricolo".

20:27Nuoto: Mondiali, King oro e record mondo

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Medaglia d'oro e record del mondo per la statunitense Lilly King che trionfa nei 100 metri rana con il tempo di 1'04"13 ai Mondiali di nuoto di Budapest. Il primato precedente era della lituana Ruta Meilutyte che ai Mondiali di Barcellona 2013 aveva nuotato in 1'04"35. Medaglia d'argento per un'altra statunitense, Katie Meili (1'05"03), bronzo alla russa Yuliya Efimova (1'05"05).

20:15Calcio: Cassano, un invito dal Legino

(ANSA) - SAVONA, 25 LUG - "Cassano venga a giocare a Savona: sarà vicino a casa e non sentirà la nostalgia". È l'invito lanciato dalla società Unione Sportiva Legino 1910, squadra di Savona che milita nel campionato di Promozione e che ha visto i 'primi passi' di Stefan el Shaarawy. A lanciare la proposta l'allenatore e dirigente Fabio Tobia con l'appoggio dall'assessore allo sport Maurizio Scaramuzza. Se l'ingaggio di Fantantonio potrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per un club di Promozione, l'allenatore e l'assessore hanno trovato una soluzione: "Il Legino calcio non può permettersi, per il budget limitato, di sostenere i costi per un campione di questo calibro. Tuttavia a Antonio Cassano garantiremo l'ospitalità e l'accoglienza della città e tutte le volte che lo desidererà, la nostra farinata bianca".

20:06Migranti: Gentiloni, dopo impegni Juncker ora fatti

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "Agli impegni su immigrazione presi da Juncker e Commissione, che ringrazio, corrisponda la mobilitazione dei partner Ue a fianco dell'Italia". Così il premier Paolo Gentiloni su twitter dopo le affermazioni del presidente della commissione europea.

Archivio Ultima ora