Marijuana al posto delle rose,arrestata famiglia coltivatori

(ANSA) – SANREMO (IMPERIA), 30 MAG – Cinque componenti di una famiglia di floricoltori incensurati sono stati arrestati per avere coltivato marjuana nella loro serra, convertita a questo uso dopo la crisi che aveva colpito la produzione di rose. I carabinieri di Ospedaletti hanno sequestrato 1.500 piante di cannabis nana, che avrebbero fruttato circa 600.000 euro, e arrestato marito e moglie di 51 e 47 anni, coltivatori di professione, i due figli di 22 e 24 anni, entrambi disoccupati, e la fidanzata del figlio, di 22 anni, anche lei senza lavoro. Le piante erano coltivate in una serra di 4000 metri quadrati adiacente alla casa di famiglia a Coldirodi di Sanremo. C’era anche un laboratorio per preparare e confezionare la droga. Le indagini hanno preso le mosse dal forte odore di marijuana proveniente dalla serra. La famiglia è stata sorpresa al lavoro sulle piante già mature e pronte per essere tagliate. Gli arrestati devono rispondere di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Condividi: