Voragine lungarno: Nardella, solo alle 8 squadra Publiacqua

(ANSA) – FIRENZE, 30 MAG – “Publiacqua ci ha detto che nei giorni precedenti non risultano chiamate dalla zona per perdite o infiltrazioni”, ed ha definito “provvidenziali le operazioni di chiusura della strada a pedoni ed automezzi per la perdita di acqua da parte di una tubazione” nella stessa zona di quello che poi ha ceduto portando al crollo del manto stradale: “sarebbe andata molto peggio, se questo non fosse stato fatto”. Lo ha spiegato, durante la sua comunicazione al Consiglio riguardo il crollo sul lungarno Torrigiani, il sindaco di Firenze Dario Nardella che ha ricostruito quanto successo. Al termine dell’intervento su questa tubazione, avvenuto “intorno alle 3,40”, Publiacqua ha informato della “fine dell’intervento”. “Alle 6 si verifica lo sprofondamento a 350 metri dal punto della prima perdita, ma la centrale operativa del Comune non riesce a rintracciare Publiacqua, fino alle 7: a quel punto, da Publiacqua, hanno detto prima delle otto non sarebbe potuta arrivare una squadra”, ha aggiunto il sindaco.

Condividi: