Voragine lungarno:flashmob,Torrigiani diventa lungarno Renzi

(ANSA) – FIRENZE, 30 MAG – Lungarno Torrigiani, dove la scorsa settimana si è verificato lo sprofondamento di una porzione del manto stradale, finita sott’acqua per il cedimento di una grossa tubazione, diventa “lungarno Matteo Renzi”, e le aree limitrofe prendono il nome di esponenti di governo, come “piazza Santa Maria Soprarno” si trasforma in “piazza Maria Elena Boschi Sottarno”: l’ironica toponomastica, mostrata con cartelli collocati sotto le targhe vere di strade e piazza dell’area, è stata proposta dagli animatori del flash mob ‘Nardella fa acqua’, organizzato nei pressi del cantiere sul lungarno sprofondato da numerose sigle e comitati, tra i quali Sel, Perunaltracittà, sostenitori di Tsipras. Alcune decine i manifestanti, che, nonostante la giornata di sole, hanno aperto simbolicamente ombrelli corredati di slogan e scritte “contro la gestione privatistica di Publiacqua e dei servizi pubblici a Firenze ad opera dei renziani”, ed esposto striscioni contro l’amministrazione e il governo: tra le scritte, ‘Tutti a casa’.

Condividi: