Prove di dialogo con Putin. Juncker a San Pietroburgo

Pubblicato il 30 maggio 2016 da redazione

putin

MOSCA. – Il Cremlino non vuole esagerare con la fanfara ma la soddisfazione ad ogni modo trapela. Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker infatti ha ammesso che intende partecipare al forum internazionale di San Pietroburgo – la Davos in salsa russa – e qui, con ogni probabilità, avrà un incontro a quattr’occhi con Vladimir Putin. La conferma da Bruxelles non c’è ancora ma a Mosca la danno come cosa fatta.

E non è un dettaglio da poco, visto che si tratterebbe della prima visita di un ‘pezzo da novanta’ delle istituzioni europee sin da quando è scattato il grande freddo fra Russia e Ue a causa della crisi ucraina.

Che l’apertura di Juncker abbia una certa rilevanza è provata non solo “dall’apprensione” espressa sulle sponde americane dell’Atlantico ma – stando a quanto rilevato dall’edizione europea di Politico – persino all’interno dello stesso staff del presidente della Commissione.

A luglio infatti si dovrà decidere sull’estensione delle sanzioni alla Russia e la presenza di Juncker a San Pietroburgo potrebbe essere vista come un assist a Putin proprio nel momento in cui il dibattito su che posizione assumere con Mosca si fa più delicato.

In soldoni: si tratterà di una visita di cortesia, da inquadrare in una semplice cornice di dialogo istituzionale, tenendo presente che a San Pietroburgo ci sarà anche il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi in veste di relatore alla sessione plenaria del forum, oppure sono i prodromi di un disgelo più sostanzioso?

Il Cremlino, dal canto suo, ha consigliato di evitare un “eccesso di ottimismo” e di non cercare “segnali di svolta ad ogni passo avanti”. Salvo poi (di fatto) confermare il bilaterale tra Putin e Juncker. Tra i temi previsti al colloquio la possibile “cooperazione tra l’Unione Europea e l’Unione Economica Euroasiatica (Eaue)”. Ovvero il blocco geopolitico tra ex repubbliche sovietiche che Putin sta costruendo a due passi dall’Europa.

E’ un tema da un lato caro al presidente russo, che potrebbe avere ricadute importanti sul lungo periodo per gli equilibri strategici del Vecchio Mondo, dall’altro sufficientemente esoterico per non destare (troppi) campanelli d’allarme nelle cancellerie dell’Est Europa.

Un trend inizia però a emergere. Al netto dell’ira russa per l’attivazione dello scudo Nato in Romania, Putin ha sfruttato la connection ortodossa con la Grecia per visitare Atene e rilanciare sulla cooperazione tra i due paesi, soprattutto dal punto di vista energetico con la riesumazione del progetto South Stream, che interessa pure all’Italia.

Nel Baltico, intanto, fervono i preparativi e il gasdotto North Stream, che avrà il suo approdo in Germania, dovrebbe senz’altro vedere la luce. Insomma, il disgelo vero e proprio probabilmente può attendere, gli affari con la a maiuscola meno.

(Mattia Bernardo Bagnoli/Ansa)

Ultima ora

09:40F1: Australia, ultimo Gp vinto da Ferrari a Singapore 2015

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Ferrari non vinceva un Gran Premio di Formula 1 dal 20 settembre 2015 quando sul circuito di Singapore Sebastian Vettel vinse la sua terza gara al volante della Rossa. Nel 2016 la Rossa non aveva vinto nessun Gran Premio.

09:35F1:Australia,Vettel, oggi potevo guidare Ferrari per sempre

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - ''E' stato un Gp fantastico, è stato folle in senso positivo vedere tutte queste bandiere rosse, la macchina è divertente da guidare, è stata una giornata bellissima''. Parola di Sebastian Vettel sul podio di Melbourne tra una doccia di champagne, gli abbracci e le strette di mano con gli avversari. ''Noi ci siamo - ha detto il pilota tedesco della Ferrari - siamo qui per lottare. Abbiamo fatto un lavoro eccellente, la Ferrari ci permette di competere quest'anno, è molto divertente da guidare, oggi avrei potuto continuare a guidare per sempre''.

09:33Vettel esulta in italiano’grande Ferrari, è per noi’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - ''Questa è per noi, grande Ferrari, grazie ragazzi''. Gioia ed esultanza targata Sebastian Vettel che appena tagliato il traguardo per primo del Gran Premio d'Australia si lascia andare parlando in italiano con il box ad una gioia irrefrenabile. Poi sceso dall'abitacolo salta come un grillo andando ad abbracciare i suoi meccanici dando il via alla festa della Rossa sul podio di Melbourne, nella prima gara della stagione di Formula 1.

09:32Usa: Pence, ‘lotta all’Obamacare continuerà’

(ANSA) - WASHINGTON, 26 MAR - La lotta all'Obamacare "proseguirà" per mettere fine a "un incubo e dare al popolo americano l'assistenza sanitaria che merita". E' quanto ha sottolineato il vicepresidente americano Mike Pence, intervenendo ad un incontro di imprenditori in West Virginia, all'indomani del fallimento del tentativo Gop di abrogare la legge di assistenza sanitaria voluta da Barack Obama che non è riuscito a raccogliere il sostegno repubblicano sufficiente per essere approvato alla Camera.

09:31Usa: si barrica su bus a Las Vegas e spara, un morto

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Un uomo su un autobus a due piani nella zona dei casinò di Las Vegas, ha estratto una pistola e ha cominciato a sparare, uccidendo una persona e ferendone un'altra per poi barricarsi all'interno per diverse ore prima di arrendersi ed essere arrestato dalla polizia. Le due persone colpite sono state portate in ospedale ma per una di loro non c'era più niente a fare, ha fatto sapere una fonte del University Medical Centermorto. Per ore, i negoziatori, robot e veicoli blindati hanno circondato il bus con le autorità incerte se ci fossero altre vittime all'interno. Nel frattempo, gli ufficiali hanno fatto evacuare i casinò vicini, mettendo in guardia i turisti e i passanti di allontanarsi dalla zona.

09:31F1: Australia, Giovinazzi chiude suo primo Gp al 12/o posto

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Il pilota italiano della Sauber Antonio Giovinazzi ha chiuso al dodicesimo posto il Gran Premio d'Australia, il primo della sua carriera in Formula 1. Dopo 6 anni di assenza, dai tempi di Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi l'Italia, l'Italia rivede un suo driver passare sotto la bandiera a scacchi di un Gp della massima serie. Chiude al quinto posto la Red Bull di Verstappen davanti alla Williams di Massa e alla Force India di Perez. Ottava posizione per la Toro Rosso di Sainz che ha preceduto il compagno di scuderia Kvyat e la Force India di Ocon. Ritirata l'altra Red Bull dell'idolo di casa Daniel Ricciardo e stessa sorte per la McLaren di Fernando Alonso.

09:26Usa: scontri tra pro e anti-Trump in California, 4 arresti

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Tafferugli tra i sostenitori e gli oppositori di Donald Trump su una popolare spiaggia della California del Sud. Il bilancio è di 4 arresti. Lo riferiscono i media statunitensi. Un gruppo di sostenitori di Trump ha improvvisato un corteo sulla spiaggia di Bolsa Chica. Un gruppetto di oppositori - tutti vestiti in nero - era nei pressi. Si è scatenata una battaglia a colpi di pugni e spray al peperoncino.

Archivio Ultima ora