USA 2016: California spaccata tra Hillary e Bernie, mentre Trump vola

Pubblicato il 30 maggio 2016 da redazione

Democratic U.S. presidential candidate and former U.S. Secretary of State Hillary Clinton arrives with her husband, former U.S. President Bill Clinton (rear), to speak to supporters during her five state primary night rally held in Philadelphia, Pennsylvania , U.S., April 26, 2016.  REUTERS/Charles Mostoller - RTX2BSX6

Democratic U.S. presidential candidate and former U.S. Secretary of State Hillary Clinton arrives with her husband, former U.S. President Bill Clinton (rear), to speak to supporters during her five state primary night rally held in Philadelphia, Pennsylvania , U.S., April 26, 2016. REUTERS/Charles Mostoller – RTX2BSX6

NEW YORK. – Una sfida all’ultimo voto per conquistare la California. Per Hillary Clinton vincere è essenziale per motivi di immagine, visto che quasi matematicamente arriverà allo spoglio con la nomination già in tasca. Per Bernie Sanders è indispendabile per continuare a portare avanti la sua agenda e costringere la probabile candidata democratica a piegarsi ad alcune richieste.

La California si presenta spaccata: i sondaggi indicano un lieve vantaggio di Clinton, ma Sanders non molla e appare ben posizionato per infliggere quella che sarebbe una imbarazzante sconfitta per l’ex segretario di stato.

Guarda con distacco alla battaglia democratica Donald Trump, già concentrato sul voto di novembre, quello per la Casa Bianca. Difende la gestione della sua campagna e del suo staff dagli attacchi della stampa “bugiarda” puntando alla convention che lo incoronerà al voto finale. La strada non è facile: dopo aver spinto milioni di nuovi elettori a votare, per Trump la via che porta alla Casa Bianca presenta molti ostacoli.

Dal 1992 sono ben 18 gli Stati americani che hanno in modo coerente sempre appoggiato il candidato democratico, offrendogli una solida base di 242 voti elettorali (su 538) da cui partire per la scalata finale. A questo si aggiungono le difficoltà personali di Trump in alcune aree del paese, in Stati decisivi come la Florida, l’Ohio, La Pennsylvania, ma anche Virginia e North Carolina, oltre all’Arizona.

Con in tasca la nomination, il tycoon ha la possibilità di corteggiare gli elettori già in vista di novembre, e questo gli concede un vantaggio sulla probabile candidata Hillary, soprattutto considerando che si tratta di due personaggi non molti amati da molti elettori americani.

Trump lo ha fatto nelle ultime ore incontrando i motociclisti del Thunder Rolling e rivolgendosi direttamente ai veterani, categoria sulla quale in passato aveva ironizzato.

Una fascia della popolazione però importante da conquistare, come dimostra l’intenzione di Trump di rafforzare il proprio impegno finanziario, con un assegno di un milione di dollari, a un fondo per veterani.

Anche per Trump la California è una tappa importante, per testare la propensione ad appoggiarlo in novembre dello Stato più popoloso d’America.

L’ex governatore Arnold Schwarzenegger non si sbilancia: dopo aver appoggiato John Kasich, Schwarzenegger si mostra cauto e ammette di non avere ancora deciso se sosterrà Trump.

Ultima ora

06:48Giappone, ministra della Difesa Inada rassegna dimissioni

(ANSA) - TOKYO, 28 LUG - La ministra della Difesa giapponese Tomomi Inada ha presentato la lettera di dimissioni al premier Shinzo Abe, a seguito di un'accesa campagna mediatica condotta negli ultimi mesi dall'opposizione, che accusa la ministra di aver disposto l'insabbiamento di informazioni relative alla missione delle Forze di Autodifesa nel Sud Sudan. Abe ha accettato le dimissioni, che giungono pochi giorni prima del rimpasto di governo in cui la ministra sarebbe stata con ogni probabilità sostituita, e a poche ore dall'annuncio dell'inchiesta della commissione interna per fare luce sulla vicenda.

06:36Sale la tensione in Venezuela, altri 3 giovani morti

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Cresce la tensione in Venezuela in seguito allo sciopero nazionale di 48 ore convocato dall'opposizione contro la riforma costituzionale promossa da Nicolas Maduro. Oggi altri tre giovanissimi, uno di 16, un altro di 28 e un altro ancora di 20 anni, sono morti durante le manifestazioni. Gli Stati Uniti hanno ordinato ai familiari dei diplomatici americani che vivono a Caracas di lasciare la capitale prima della prossima consultazione elettorale.

06:34Usa, Senato approva nuove sanzioni verso Russia

(ANSA) - WASHINGTON, 28 LUG - Il Senato Usa ha approvato a larghissima maggioranza - 98 voti favorevoli e 2 contrari - un provvedimento legislativo che dà il via libera a nuove sanzioni verso Russia, Iran e Corea del Nord e che include anche limiti al potere del presidente Donald Trump di alleggerire o interrompere misure verso il governo di Mosca. Portando quindi di fatto il pacchetto, dopo l'approvazione avvenuta già alla Camera, sul tavolo del presidente di cui è necessaria la firma. La Casa Bianca ha segnalato aperture a riguardo ma non ha ancora esplicitato l'impegno del presidente alla firma.

00:51Vaccini: Camera conferma fiducia a governo, 305 sì

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - La Camera conferma la fiducia al governo sul decreto legge vaccini con 305 voti a favore, 147 contrari e due astenuti. L'esame del testo proseguirà dalle 9, con le votazioni relative agli ordini del giorno. Il voto finale e definitivo sul provvedimento è previsto alle 12 dopo le dichiarazioni di voto che verranno trasmesse in diretta televisiva a partire dalle 10.

23:02Calcio:Montella,ottima vittoria ma non sottovalutare ritorno

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Il risultato è ottimo ma non ci lascia tranquilli, non possiamo sottovalutare la partita di ritorno, in cui saremo più avanti sul piano fisico e tecnico". Vincenzo Montella commenta così il successo per 1-0 con cui il suo Milan ha vinto l'andata del preliminare di Europa League in trasferta contro i romeni del Craiova. "Non mi potevo aspettare di più, il Craiova ci ha messo in difficoltà perché era più avanti di noi nella preparazione e ha giocatori abili. Mi è piaciuto il modo con cui la squadra si approccia alla sofferenza - ha detto Montella a Sky dopo la partita in Romania -. Siamo stati un po' scolastici. Si sta inserendo qualche calciatore, siamo in costruzione e ci sarà tempo per costruire. Il mio compito è portare avanti più giocatori possibili". Il risultato è stato anche salvato da una prodezza di Gianluigi Donnarumma. "Donnarumma ha fatto una parata importantissima, in un momento decisivo della partita''.

22:24Calcio: Europa League, Craiova-Milan 0-1

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Il Milan batte 1-0 (1-0) la squadra romena del Csu Craiova nella partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League. In gol per i rossoneri Rodriguez al 44' pt

21:45Sospeso processo disciplinare a Emiliano

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Sospeso il processo disciplinare al governatore della Puglia Michele Emiliano con invio degli atti alla Consulta. È quanto ha deciso la sezione disciplinare del Csm nel procedimento a Emiliano, magistrato in aspettativa sotto accusa per la sua attività politica come dirigente del Pd. La Consulta dovrà verificare la legittimità costituzionale della norma che prevede come illecito disciplinare per un magistrato, anche se fuori, l'iscrizione ad un partito politico. "Sono molto soddisfatto, avevo più volte detto che c'era un forte dubbio interpretativo e che ci fosse la necessità di un chiarimento. Indipendentemente da come deciderà la Corte Costituzionale, il Csm ha ritenuto che la questione di legittimità da noi sollevata possa avere fondamento". Lo ha detto Michele Emiliano, commentando la decisione della sezione disciplinare del Csm di sospendere il procedimento a suo carico e trasmettere gli atti alla Consulta.

Archivio Ultima ora