Migranti: mentre l’Ue prepara una risposta, la Bulgaria completa il muro

Pubblicato il 31 maggio 2016 da redazione

Migranti: Ue prepara risposta, Bulgaria completa muro

Migranti: Ue prepara risposta, Bulgaria completa muro

BRUXELLES. – La rotta balcanica è (quasi) chiusa, quella del Mediterraneo verso l’Italia sta tornando ai livelli del 2015. E non sembrano bastare i 700 morti degli ultimi giorni per alzare ulteriormente l’allarme a Bruxelles.

Mentre da Vienna l’agenzia per i Diritti umani denuncia che la risposta alla crisi sta “mettendo a dura prova” la difesa dei diritti umani di cui la Ue si è sempre fatta paladina, la Commissione – a commento delle tragiche cifre del weekend – rivendica di aver presentato una strategia complessiva già più di un anno fa.

Intanto però gli sfollati da Idomeni sono stati trasferiti in strutture bocciate dall’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa e che il portavoce della Commissione deve definire “comunque migliori della vergogna” del pantano al confine con la Macedonia.

E la Bulgaria completa altri 35 chilometri della barriera di filo spinato che entro fine estate dovrebbe fisicamente blindare la frontiera con la Turchia.

La Commissione nel frattempo è al lavoro su due fronti. Da una parte l’esecutivo, che riconosce “progressi” da parte turca, ha inviato un team di esperti ad Ankara per lavorare sul dossier della riforma della legge anti-terrorismo che resta il principale ostacolo per dare il via libera alla liberalizzazione dei visti, che Erdogan vuole come contropartita per non far fallire l’accordo del 18 marzo.

Dall’altra Bruxelles è impegnata per mettere a punto il piano per affrontare alla radice le cause dell’immigrazione, basato anche sulle proposte del ‘migration compact’ presentato dall’Italia, che Timmermans e Mogherini presenteranno il 7 giugno da Strasburgo.

“Ogni morte è una morte di troppo” dice il portavoce della Commissione, assicurando che l’esecutivo “sta guardando con molta attenzione alla rotta del Mediterraneo”. Il problema è che il piano allo studio per gli “interventi su misura” per i paesi di origine e transito non ha una controparte come la Turchia, discutibile ma forte.

Per frenare il flusso, spiegano alti funzionari, da una parte è necessario continuare ad attaccare il modello di business dei trafficanti come si sta facendo con l’Operazione Sophia, dall’altra il “principale strumento” è appunto basato sul ‘migration compact’.

Il piano europeo sarà articolato su due fasi: a breve termine conterà su accordi, con fondi anticipati dalla Commissione, con una serie di paesi – tra cui Mali, Niger, Sudan ma anche Pakistan – per frenare le partenze e favorire il rientro dei migranti espulsi dai paesi europei.

Più complesso il progetto a lungo termine, per il quale si sta mettendo a punto un meccanismo che ‘miscela’ risorse dai fondi europei per la cooperazione e lo sviluppo e garanzie della Bei, con l’idea di attivare un effetto leva simile al ‘Piano Juncker’ per gli investimenti in Europa e permetta di attirare anche finanziamenti privati.

I soldi ‘veri’, tutto compreso, non dovrebbero però superare i 4,5 miliardi di euro. Ed è considerato “irrealistico” che l’effetto leva possa far lievitare il piano a quota 60 miliardi. Se il moltiplicatore del piano di investimenti europei è stato fissato a 15, “è impossibile” – dicono fonti europee – arrivare allo stesso livello per gli investimenti esterni alla Ue. Per ora da parte dei privati starebbe infatti emergendo qualche interesse solo per progetti in campo energetico.

(di Marco Galdi/ANSA)

Ultima ora

15:14Migranti: Orban a Gentiloni, Italia chiuda i porti

(ANSA) - BUDAPEST, 21 LUG - L'Italia dovrebbe "chiudere i porti" per arginare i flussi migratori dal Mediterraneo. Lo sostiene il premier ungherese Viktor Orban, annunciando che i quattro leader del gruppo di Visegrad (oltre all'Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia) hanno scritto una lettera in questo senso al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Secondo Orban, che non esclude l'opzione militare, il problema deve essere risolto in Libia.

15:01Calcio:Spagna, corruzione, sospensione cautelare per Villar

(ANSA) - MADRID, 21 LUG - Il consiglio superiore dello sport (Csd) di Madrid ha avviato la procedura verso la sospensione cautelare del presidente della Federcalcio spagnola (Rfe) Angel Maria Villar, arrestato martedì con il figlio Gorka e altri due dirigenti con l'accusa di presunta corruzione. Una decisione potrebbe essere presa la settimana prossima, ha indicato il ministro dello sporto Inigo Mendez de Vigo. Ieri un giudice di Madrid ha convalidato l'arresto di Villar e del figlio ed ordinato il loro ingresso in carcere.

14:55Figlio alpinista muore sul Cervino,madre discute tesi

(ANSA) - TORINO, 21 LUG - "Era la cosa più naturale, giusta e normale da fare. Sono stupita da tutta questa attenzione". Così Cristina Giordana, mamma di Luca, il giovane cuneese morto lo scorso 8 luglio in un incidente di montagna sul Cervino. Il ragazzo aveva appena consegnato la tesi di laurea in Biologia e la madre si è presentata al suo posto per discuterla. Tra le mani un attestato di laurea, del valore simbolico, col nome del figlio e la tesi, un trattato sugli effetti del succo di barbabietola sulla prestazione sportiva ad alta quota. "Con mio figlio ho sempre condiviso tutte le passioni, dalla montagna a quella per lo studio, in un perfetto legame. Per me è normale essere al suo posto", aggiunge la donna, quasi a voler chiudere un cerchio. La laurea "è l'unico titolo di studio che non ho e, forse, c'era un motivo - racconta -, che la tesi di laurea doveva essere quella di Luca...". Luca sognava di scalare il Dhaulagiri, in Nepal. "Il Dhaulagiri adesso è troppo basso - sorride Cristina - ora è andato molto più su". (ANSA).

14:49Gerusalemme: media, ucciso un palestinese

(ANSAmed) - TEL AVIV, 21 LUG - Un palestinese e' stato colpito a morte nel corso di disordini verificatasi nel rione di Ras el-Amud a Gerusalemme est. Lo riferisce il ministero palestinese della sanità, citato da media locali. Una portavoce della polizia israeliana ha replicato che le verifiche del caso sono ancora in corso.

14:46Nuoto: Mondiali, 25 km fondo donne, Bridi è bronzo

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Arianna Bridi ha conquistato la medaglia di bronzo nella 25 km di fondo ai Mondiali di nuoto a Budapest. Oro alla brasiliana Cunha e argento all'olandese Van Rouwendaal.

14:21Fiorentina: Bernardeschi alla Juve, è fatta

(ANSA) - MOENA , 21 LUG - Juventus e Fiorentina hanno trovato l'accordo per Federico Bernardeschi. Al club viola andranno 40 milioni, più due di bonus, e il 10% del ricavato da una futura cessione del giocatore. Per l'ormai ex numero 10 viola è pronto un contratto di 5 anni a circa 4 milioni netti a stagione, 1,5 in più di quanto proposto a suo tempo dalla Fiorentina. Bernardeschi è stato contestato anche oggi con uno striscione esposto al Franchi a firma '1926', sigla che riconduce al gruppo rappresentativo della curva Fiesole.

14:20G8 Genova: bufera per post consigliere Ancona su Fb

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Estate 2001. Ho portato le pizze tutta l'estate per aiutare i miei a pagarmi l'università e per una vacanza che avrei fatto a settembre. Guardavo quelle immagini e dentro di me tra Carlo Giuliani con un estintore in mano e un mio coetaneo in servizio di leva parteggiavo per quest'ultimo. Oggi nel 2017 che sono padre, se ci fosse mio figlio dentro quella campagnola gli griderei di sparare e di prendere bene la mira. Sì sono cattivo e senza cuore, ma lì c'era in ballo o la vita di uno o la vita dell'altro. Estintore contro pistola. Non mi mancherai Carlo Giuliani..."

Archivio Ultima ora