Migranti: Ue, ritmo relocation aumenti o procedure

(ANSAmed) – BRUXELLES, 31 MAG – “Il ritmo delle ricollocazioni deve accelerare” o la Commissione farà scattare procedure di infrazione. Lo dice la portavoce, Mina Andreeva, a chi nota che finora si è fatto solo l’1% delle 160mila relocation promesse. Osservando che “ci sono progressi”, Andreeva sottolinea che la decisione “è legalmente vincolante” e “deve essere messa in atto da chi l’ha presa”. Per questo “abbiamo mandato lettere di avvertimento” ai governi e “se necessario, non ci vergogneremo di esercitare i nostri poteri come guardiani dei trattati”.

Condividi: