Corea Nord: media corteggiano Trump, Hillary è “noiosa”

(ANSA) – PECHINO, 1 GIU – Donald Trump trova inattesi amici in Corea del Nord: dopo l’apertura del magnate, vicinissimo alla nomination presidenziale dei repubblicani, a incontrare il leader Kim Jong-un, i media ufficiali di Pyongyang gli riconoscono “saggezza e lungimiranza”. DPRK Today, testata di Pyongyang, ha dato ieri il via al “corteggiamento” parlando del “saggio” Trump in contrapposizione alla noiosa “Hillary”, menzionando solo per nome la candidata più probabile per i democratici tralasciando il cognome Clinton. “E’ il presidente che i cittadini devono votare perché non è noioso come Hillary. Trump ha detto di voler puntare al dialogo diretto con la Corea del Nord”, ha rimarcato un editoriale, secondo cui il discorso di politica estera del miliardario di New York è interessante, soprattutto nella parte in cui ha minacciato di ritirare le forze americane dalla Corea del Sud se Seul non paga adeguatamente per la difesa. “Chi poteva pensare che lo slogan ‘Yankee Go Home’ si sarebbe avverato così?” Hillary Clinton è “noiosa” con la proposta di accordo sul “modello Iran” per risolvere le questioni nucleari con il Nord. Anche se non apertamente di sostegno, il Rodong Sinmun, che è l’organo ufficiale del Partito dei Lavoratori, ha rimarcato che Trump sta causando ansia in Corea del Sud con i commenti sul ritiro delle truppe. Il governo di Seul deve smettere di vivere come un “servo di forze straniere” e deve tornare dalla parte della nazione coreana.

Condividi: