Insegnante uccisa: Caterina Abbattista resta in carcere

(ANSA) – TORINO, 1 GEN – Resta in carcere Caterina Abbattista, arrestata dai carabinieri nell’ambito dell’inchiesta per l’omicidio dell’insegnante di Castellamonte Gloria Rosboch. Il gip di Ivrea (Torino) Stefania Cugge ha respinto l’istanza di scarcerazione presentata dai legali della donna, che per il delitto è finita in cella con il figlio Gabriele Defilippi e l’amante di quest’ultimo, Roberto Obert. Per il giudice, le celle telefoniche che la indicano a Montalenghe il giorno dell’omicidio e la testimonianza dell’ex fidanzata del figlio, secondo cui sapeva dell’omicidio, sono elementi sufficienti perché resti in carcere. L’accusa nei suoi confronti è di concorso in omicidio. La decisione di respingere la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali, che ora valuteranno se ricorrere, nel giorno in cui la sala insegnanti della scuola di Castellamonte in cui lavorava, e dove aveva avuto come allievo Defilippi, è stata intitolata a Gloria Rosboch. Il cadavere della donna è stato trovato lo scorso 13 gennaio.(ANSA).

Condividi: