Viminale a Ue, subito 2 nuovi hotspot, ma rimpatri

(ANSA) – ROMA, 1 GIU – Presto due nuovi hotspot a Mineo e Messina (i posti complessivi passeranno da 1.600 a 2.800), mentre saranno attivate sei strutture mobili a Cagliari, Reggio Calabria ed in altre 4 località, pronte ad intervenire sui porti di sbarco. Diversi hotspot di secondo livello saranno poi aperti per i migranti da rimpatriare. Questa – si apprende – la posizione che il Viminale sta definendo nella lettera che, forse già domani, invierà alla Commissione Europea. Il ministero chiede alla Ue di accelerare su rimpatri e relocation.

Condividi: