2 Giugno: Mattarella e Renzi protagonisti al Colle

Pubblicato il 01 giugno 2016 da redazione

Il direttore Ansa Luigi Contu (s) e  il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale durante inaugurazione mostra dell'Ansa ''2 giugno 1946''. Roma 31 Maggio 2016, ANSA/GIUSEPPE LAMI

Il direttore Ansa Luigi Contu (s) e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale durante inaugurazione mostra dell’Ansa ”2 giugno 1946”. Roma 31 Maggio 2016, ANSA/GIUSEPPE LAMI

ROMA. – Il mondo politico, dell’economia, dello spettacolo e dello sport hanno festeggiato i 70 anni della Repubblica e del voto alle Donne nei Giardini del Quirinale. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagnato dalla figlia Laura, ha ricevuto numerosi esponenti del governo presenti a cominciare dal premier Matteo Renzi, l’anno scorso assente per una visita a sorpresa ai militari italiani in Afghanistan.

Renzi, con la moglie Agnese e i tre figli, si è intrattenuto con Giovanni Malagò e gli atleti italiani Rossella Fiammingo, campionessa mondiale di spada, Luca Dotto, campione europeo di nuoto e il vincitore del giro d’Italia Vincenzo Nibali, tre speranze azzurre ai Giochi Di Rio.

Il premier ha anche scambiato due battute con l’allenatore del Leicester, vincitore della premiere league Claudio Ranieri, che ha regalato una maglia della squadra al presidente Mattarella. Il vincitore del giro d’Italia invece ha portato in dono al capo dello Stato la maglia rosa.

Agnese Renzi, abito nero sopra al ginocchio e scarpe pitonate, ha invece avuto una breve conversazione con l’ambasciatore britannico Chris Prentice, arrivato insieme con il collega americano John Phillips, e con Carla Fracci.

Lunghissima la fila per salutare il presidente Mattarella, ma tanti anche gli ospiti che hanno voluto salutare il premier. Uno scambio affettuoso anche tra Renzi, l’etoile Eleonora Abbagnato e Pippo Baudo. A rappresentare l’esecutivo c’erano anche il ministro Maria Elena Boschi, accompagnata dal fratello, in un tubino lavorato color cipria e nero e il tacco 12; il ministro degli Interni Angelino Alfano; il ministro della Difesa Roberta Pinotti, vestito ghiaccio e tacchi rosso fuoco; il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan; il ministro della Cultura Dario Franceschini; il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti; il ministro per la Pubblica Amministrazione Marianna Madia in un tailleur blu con una camicia bianca e scarpe in tinta; il ministro della Pubblica Istruzione Stefania Giannini, che ha salutato sorridendo in gonna e casacca color panna con scarpe dorate; il segretario generale della Farnesina Elisabetta Belloni, il sottosegretario agli Esteri Benedetta Della Vedova.

Tra gli invitati, c’erano anche i presidenti delle due Camere, Laura Boldrini e Pietro Grasso, Mario Monti, Pierferdinando Casini, Maurizio Gasparri. Assenti, invece, i candidati a sindaco di Roma. Tra i tavoli imbanditi a festa con tovaglie bianche di lino e fioriere tricolori passeggiavano anche Carlo Freccero, l’ad di Finmeccanica Mauro Moretti, l’ad di Poste Italiano Francesco Caio, il segretario della Cgil Susanna Camusso, Giampiero Massolo, Alessandro Pansa.

Nei tanti buffet allestiti nei giardini si servivano i specialità regionali di tutta Italia, mentre i classici “finger food”, sempre a tema regionale, venivano offerti agli ospiti dagli studenti delle principali scuole alberghiere.

Innumerevoli i giornalisti di tv e carta stampata, tra i quali Bruno Vespa e Giovanni Floris, così come gli esponenti del mondo dello spettacolo da Stefania Sandrelli, elegante neo settantenne in una tuta nera e scialle argento, a Lina Sastri, Geppy Cucciari, una delle poche invitate in lungo come Kasia Smutniak.

Poi Franca Valeri, Piera degli Esposti, Carla Fracci, nella sua immancabile mise ‘total white’. Il direttore e maestro d’orchestra americano James Conlon aveva diretto davanti al presidente Mattarella nella sala dei Corazzieri l’orchestra nazionale della Rai che ha eseguito musiche di Verdi e Beethoven.

(Di Benedetta Guerrera e Teodoro Fulgione/ANSA)

Ultima ora

00:30Calcio: Nicola, mantengo la promessa e vado in bici a Torino

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Io ci credevo". Davide Nicola è forse il meno sorpreso della salvezza del suo Crotone. "Sono molto soddisfatto e gratificato - le sue parole a Premium Sport - Ero convinto che attraverso il lavoro e la costruzione di un gruppo si potesse raggiungere quest'obiettivo. La squadra ha lavorato per meritare di rimanere in A: l'ho sempre detto ai ragazzi. Dal punto di vista tecnico, tattico e mentale c'è stato un grande lavoro dietro ed è per questo che non volevo sentir parlare del Crotone come di una favola. Avremmo potuto salvarci prima, ma anche retrocedere prima: la realtà è che più si vuole ottenere un obiettivo, più si deve essere disposti a perderlo". Poi il tecnico rivela che manterrà fede alla promessa fatta in caso di salvezza: "Crotone-Torino in bicicletta? È la parte più facile: lo farò con grande piacere, le promesse le mantengo. In questo momento la prima parola che mi viene in mente è gratitudine. E sono dispiaciuto per l'Empoli, perché so che per una squadra che festeggia ce n'è una che soffre".

00:27Auto: Indianapolis, guasto al motore e Alonso si ritira

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Il team Andretti Autosport si aggiudica la 500 Miglia a Indianapolis, ma non è Fernando Alonso a regalargli la vittoria, bensì l'ex pilota di Formula 1 Takuma Sato, primo giapponese a vincere su questo circuito in questa classe, che ha beffato Helio Castroneves nel finale di gara. Per lo spagnolo, che oggi ha saltato il Gran Premio di Monaco, restano invece da ricordare solo i 27 giri condotti in testa, prima di essere costretto al ritiro a 20 dalla fine per un guasto al motore della sua McLaren-Honda (in quel momento era settimo). Un peccato perché l'ex ferrarista stava ben animando la gara e il pubblico lo aveva anche accolto molto calorosamente.

00:04Totti: Zeman, oggi non è stata una festa ma una tragedia

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Mi spiace per Totti, perché non è stato lui a decidere. E oggi, anziché una festa, è stata una tragedia. Oggi gli consiglierei di continuare a giocare: lui ha ancora voglia. In Italia no, bisogna vedere se fuori troverà una squadra adatta alle sue qualità". Così Zdenek Zeman a Premium Sport sull'addio di Francesco Totti alla maglia giallorosa.

00:01Basket: semifinali playoff, Venezia-Avellino 88-77

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - L'Umana Reyer Venezia risponde alla sconfitta in gara-1 di semifinale dominando la Sidigas Avellino: l'88-77 finale, infatti, è frutto del relax con cui Venezia ha chiuso la gara, che aveva portato sull'88-65. A trascinare i veneziani è stato l'mvp Peric (23 punti), ma ha pagato anche la scelta di coach De Raffaele di inserire nel quintetto un centro di peso come Batista. Venezia, infatti, ha dominato anche a rimbalzo: 39-23 il conto. Avellino, invece, ha dovuto fare i conti con la serata negativa di Ragland, fermatosi a 5 punti in 19 minuti in campo, quando la sua squadra ha subìto un parziale negativo di 18 punti rispetto agli avversari. Avellino ha provato più volte a riavvicinarsi nel punteggio, ma non è mai scesa sotto i quattro punti di ritardo, soffrendo l'intensità difensiva e il dinamismo offensivo dell'Umana Reyer, che ha mandato in doppia cifra ben cinque giocatori: oltre a Peric, anche Haynes (13), Ejim (11), Batista e McGee (entrambi 10 punti personali). Martedì, ad Avellino, gara-3.

23:50Calcio: Roma, per Emerson rottura del crociato

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro: questa la diagnosi riscontrata ad Emerson Palmieri, infortunatosi oggi nel primo tempo dell'ultima di campionato tra Roma e Genoa. Il terzino giallorosso, peraltro, era stato appena convocato dal ct Ventura in azzurro, ma dovrà rimandare il suo esordio con l'Italia. Domani sarà operato a Villa Stuart, a Roma.

23:49Dante: Gifuni legge Paradiso dalla Torre di Pisa

(ANSA) - PISA, 28 MAG - Finale ad effetto per "Danteprima", la manifestazione dedicata a Dante Alighieri, con l'attore Fabrizio Gifuni che ha letto alcuni canti del Paradiso dall'alto della Torre pendente di Pisa. Quello di stasera è stato l'ultimo appuntamento con la rassegna che Pisa, capitale dantesca, dedica a Dante in vista delle celebrazioni per il settecentenario dalla morte del sommo poeta nel 2021. (ANSA).

23:46Pallavolo: verso la World League, all’Italia la Vesuvio Cup

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Con due vittorie su due, la Nazionale italiana di pallavolo maschile si aggiudica la prima edizione della Vesuvio Cup, torneo triangolare disputato a Napoli. Dopo aver sconfitto ieri l'Argentina 3-1, oggi i ragazzi del ct Blengini hanno battuto con lo stesso risultato il Giappone: 25-17, 11-25, 25-15, 25-22. Il gruppo azzurro si ritroverà a Pesaro martedì sera per riprendere la preparazione in vista del primo weekend di World League, da venerdì a domenica, con le gare contro Brasile, Polonia e Iran.

Archivio Ultima ora