Comunali: scontro su sbarchi, accoglienza e riconoscimento dei profughi

Pubblicato il 01 giugno 2016 da redazione

sbarchi

ROMA. – L’altolà del capo dei vescovi italiani Nunzio Galantino alla proposta di hotspot in mare per riconoscere i migranti in arrivo in Italia agita gli ultimi giorni di campagna elettorale. Se i candidati sindaci maneggiano con cura la polemica che investe la Cei, il ministro dell’Interno Angelino Alfano chiarisce che l’Italia pur essendo “campione di umanità” non può “accogliere tutti”.

La presa di posizione dei vescovi aizza Matteo Salvini, nel quartiere multietnico torinese di Porta Palazzo: “Chi parla così è complice degli scafisti e nemico degli italiani e dei rifugiati veri”.

A tre giorni dall’election day per la conquista delle principali città italiane, tra scontri tv e comizi nelle piazze e nei teatri, candidati e sponsor politici provano a convincere indecisi e delusi che, anche questa volta, potrebbero spostare con il loro voto gli esiti elettorali.

Matteo Renzi, dopo aver sostenuto Piero Fassino e Giuseppe Sala, prova a tirare la volata per il probabile ballottaggio a Roberto Giachetti, che ha ottenuto, in un’iniziativa alla periferia di Roma, anche il supporto di Pier Luigi Bersani.

Il leader dem, che fino alla scorsa settimana si è tenuto defilato dalla battaglia per le comunali, ha deciso di andare venerdì anche a Napoli ad aiutare insieme al governatore Vincenzo De Luca la candidata Pd Valeria Valente.

Gli sbarchi, il riconoscimento e l’accoglienza dei profughi è uno dei temi che attraversa la campagna elettorale. E, pur essendo un tema nazionale, peserà anche sulle scelte dei cittadini chiamati ad eleggere il proprio sindaco.

Alfano dice di “rispettare le parole di monsignor Galantino che fa il vescovo” ma lui, da “ministro dell’Interno”, ha “il dovere di far rispettare le leggi”. Rispetto che anche il Capo dello Stato Sergio Mattarella chiede ai prefetti nel messaggio per la Festa della Repubblica che hanno “un ruolo essenziale per coordinare le attività di primo soccorso e di assistenza”.

Se Salvini affonda contro il governo sui migranti, gli aspiranti sindaco si concentrano su scaramucce e temi locali. Mentre Silvio Berlusconi esclude che la leadership del centrodestra sia legata all’esito delle regionali: “Sarà decisa al momento opportuno e abbiamo del tempo”.

Dopo il confronto Sky, Virginia Raggi nega di essere stata invitata alla calma da Beppe Grillo prima del match tv ma denuncia che M5S è “ormai sotto il fuoco incrociato” degli avversari. I grillini si preparano alla chiusura, venerdì, a piazza del Popolo senza Beppe Grillo perchè, come spiega Roberto Fico, tiene fede al suo “passo di lato”.

A Napoli Luigi De Magistris definisce “logico”, dopo lo scambio di accuse su Bagnoli, che Renzi vada a chiudere a Napoli. “Noi – ostenta tranquillità il sindaco di Napoli – siamo stati tra la gente e abbiamo avvertito tanta voglia, non ci siamo fatti trascinare nella morsa della comunità del rancore”.

Niente colpi bassi, invece, a Milano, dove la campagna continua sulla linea del rispetto dei candidati. ”Calcio di rigore? Se Renzi ha cercato di responsabilizzarmi, lo sono già molto”, assicura, al forum Ansa, Giuseppe Sala.

Gli ultimi colpi di campagna elettorale si incrociano con la festa per i 70 della Repubblica. Nessun candidato, impegnato nei comizi, si fa vedere alla cerimonia nei giardini del Quirinale. E, in un messaggio agli italiani, si fa vivo il principe Vittorio Emanuele che ridimensiona l’esito del referendum tra monarchia e Repubblica: si svolse “con un corpo elettorale non completo, poiché non si votò in alcuni territori italiani” e “non poterono partecipare molti italiani in prigionia all’estero”.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

14:45Prova spray al peperoncino a teatro, denunciata 51enne

(ANSA) - BOLOGNA, 21 SET - Apertura della stagione con un piccolo 'fuori programma' ieri sera al teatro Europauditorium di Bologna: prima dell'inizio dello spettacolo, il pubblico è stato fatto uscire perchè una donna di 51 anni aveva spruzzato una bomboletta di spray al peperoncino in un cestino dei rifiuti. La fuoriuscita del gas irritante, in una delle sale dove era in corso l'aperitivo, ha provocato tosse e bruciore alla gola a diverse persone che si trovavano nei pressi, che hanno creduto di trovarsi di fronte a una fuga di gas. Sono stati avvisati i Carabinieri che si trovavano già in zona: il pubblico è stato invitato a uscire e la sala è stata messa in sicurezza. I militari hanno accertato che tutto era partito dallo spray da autodifesa che la 51enne, a quanto pare, aveva voluto provare in un cestino dopo averlo ricevuto in regalo dal compagno. La giustificazione non l'ha salvata da una denuncia per 'getto pericoloso di cose'. La bomboletta è stata sequestrata dai Carabinieri.(ANSA).

14:40Calcio: Koulibaly, presto per parlare di scudetto

(ANSA) - NAPOLI, 21 SET - "Dare una prima spallata alla Juve? Vedremo, i bianconeri fanno la loro strada e noi pensiamo alla nostra, cercando di vincere sempre, siamo solo alla 5/a giornata, è presto". Lo ha detto Kalidou Koulibaly a Radio Kiss Kiss Napoli parlando della sfida a distanza coi bianconeri che condividono con il Napoli il primato in classifica a punteggio pieno. "Il campionato è molto lungo - ha aggiunto il senegalese - e oltre alla Juventus ci sono altre grandi squadre che puntano al titolo come Milan, Inter, Lazio, Fiorentina, noi siamo tra loro ma è troppo presto per parlare di scudetto, vedremo dove saremo a febbraio-marzo. L'unico modo è pensare alla nostra strada con fiducia". Koulibaly ha accennato alla crescita del Napoli: "stiamo bene ma siamo solo inizio stagione e non dobbiamo perdere la testa anche se le abbiamo vinte tutte. Sappiamo che quando giochiamo il nostro calcio siamo difficili da affrontare ma possiamo ancora crescere e fare meglio, come abbiamo visto in Champions League dobbiamo crescere ancora".

14:34Calcio: serie B, il 3 ottobre prosecuzione Ternana-Brescia

(ANSA) - ROMA, 21 SET - Si giocherà il prossimo 3 ottobre alle 20,30 la prosecuzione di Ternana Unicusano e Brescia, gara valida per la 5/a giornata del campionato di serie B e sospesa martedì scorso, al 19' per l'abbondante pioggia che ha reso impraticabile il campo. Lo ha reso noto il commissario straordinario della Lega di B.

14:31Sappada: Zaia, rispetto le scelte

(ANSA) - VENEZIA, 21 SET - "Rispettiamo le scelte di tutti e figuriamoci se un federalista impenitente come il sottoscritto oserebbe mettere in discussione le scelte di una comunità. Prendo, tuttavia, atto che i comuni che fino ad ora hanno rivendicato la libertà di poter cambiare Regione, hanno tutti chiesto di essere annessi al Friuli Venezia Giulia o al Trentino Alto Adige, e mai, che so?, all'Emilia Romagna o alla Lombardia. Ciò che la dice lunga sulle vere motivazioni di queste scelte separatiste". A dirlo il governatore Luca Zaia dopo il voto al Senato sul ddl per il passaggio di Sappada al FVG. "Anche per questo - dice - il 22 ottobre andremo a votare per il referendum sull'autonomia, per dare cioè ai comuni di confine le stesse condizioni fiscali ed economiche delle regioni a statuto speciale le quali godono di possibilità di intervento sui territori che alle regioni a statuto ordinario sono impossibili. Se il Veneto non avrà l'autonomia sarà l'autonomia ad avere il Veneto, e garantiremo a Bolzano lo sbocco al mare".

14:25Calcio: Milan Montolivo salta la Sampdoria

(ANSA) - MILANO, 21 SET - Il Milan dovrà fare a meno di Riccardo Montolivo per almeno un'altra partita, la trasferta di domenica contro la Sampdoria. Il centrocampista, ha reso noto il club, "come da programma prestabilito, ha effettuato esami clinici che hanno evidenziato una minima lesione di alcune fibre dei flessori della coscia destra. Il giocatore verrà tenuto monitorato per alcuni giorni". In base alle valutazioni di settimana prossima sarà chiaro se Montolivo, ko alla vigilia della partita di ieri contro la Spal, potrà essere a disposizione per gli altri impegni del Milan prima della sosta, giovedì in Europa League contro il Rijeka e poi domenica a San Siro nel big match di campionato contro la Roma.

14:21Terremoto Ischia un mese fa, 1800 gli sfollati

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 21 SET - Un mese fa, alle 20,57, la scossa di terremoto che fece tremare l'isola d'Ischia (Napoli) e che colpì particolarmente i Comuni di Casamicciola e Lacco Ameno, i più danneggiati dagli effetti della scossa di terremoto. Due i morti nel sisma. Ad un mese esatto il punto della situazione del commissario straordinario, Giuseppe Grimaldi: "abbiamo un bilancio definitivo di 1800 sfollati di cui circa 1200 negli alberghi. La nostra priorità è al momento tentare di togliere quanta più gente dagli alberghi per assegnargli un alloggio maggiormente adeguato. Per noi è prioritario riportare queste famiglie in un'abitazione non solo per motivi economici ma anche e soprattutto limitare i danni sociali", conclude il commissario straordinario.(ANSA).

14:20Calcio: Koulibaly, da Mertens colpo da fuoriclasse

(ANSA) - NAPOLI, 21 SET - "Stamattina nello spogliatoio Mertens ci ha detto che quello di ieri era un gol normale, ma invece è stato un colpo da fuoriclasse". Così Kalidou Koulibaly commenta la prodezza dell'attaccante del Napoli nel match di ieri contro la Lazio. Un pallonetto "alla Maradona" di cui si parla molto in città e di cui anche gli azzurri hanno parlato a Castel Volturno: "Quando ho visto la palla andare in porta - ha detto il difensore senegalese a Kiss Kiss Napoli - ero molto sorpreso. Per lui magari è un gol normale ma invece noi abbiamo visto che era una prodezza, un gol da fuoriclasse". Il successo sulla Lazio ha dato un'ulteriore iniezione di fiducia al gruppo azzurro: "Era una partita difficile - ha detto Koulibaly - loro hanno avuto un buon avvio di stagione, era un esame importante e l'abbiamo superato, uscire con una vittoria dall'Olimpico ci fa molto bene".

Archivio Ultima ora