San Gottardo simbolo dell’unità dell’Europa

Pubblicato il 01 giugno 2016 da redazione

gottardo

POLLEGIO (SVIZZERA). – Dalla Svizzera arriva una lezione di unità all’Unione Europea, a quell’Europa di cui la Svizzera non fa parte. A meno di un mese dal referendum in Gran Bretagna per uscire dalla Ue, mentre continuano le polemiche e le minacce di costruire muri, di chiudere i confini e sospendere il trattato di Schengen, la cancelliera Angela Merkel, il presidente francese Francois Hollande e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, hanno salutato come “un simbolo di unità e di apertura” l’inaugurazione della galleria del San Gottardo, il tunnel ferroviario più lungo del mondo (57,1 km).

Merkel, Hollande e Renzi hanno voluto essere presenti e insieme all’inaugurazione (anche se per Renzi si è trattato di un blitz a causa di una cerimonia al Quirinale). Insieme hanno preso il treno a Erstfeld (nel Canton dell’Uri) per arrivare a Pollegio-Bodio (in Canton Ticino) condividendo il vagone con il presidente della Confederazione elvetica, Johann Schneider-Amman. Insieme hanno sottolineato come “un simbolo” il tunnel del Gottardo. Poi Renzi ha lasciato al ministro dei Trasporti, Graziano Delrio l’incombenza del discorso ufficiale.

Ma alla tv svizzera il premier ha detto che l’Italia è “grata” per “quest’opera di collegamento che ha anche un valore simbolico, in tempi in cui altri vogliono costruire muri”. Un tema ripreso sia da Angela Merkel, sia da Francois Hollande. “Oggi si parla di confini e dobbiamo proteggere quelli esterni” ha sottolineato la Cancelliera tedesca, ma il miglior modo per farlo è “la difesa degli scambi interni e del mercato comune”.

Merkel ha anche chiesto di ricordare le nove persone che hanno perso la vita nella costruzione del tunnel e ha definito il Gottardo “un simbolo” perché “il Nord e il Sud si avvicinano”: “L’identità europea è sempre stata la nostra ricchezza culturale e così deve rimanere”.

Francois Hollande invece nel suo intervento ha parlato direttamente della Gran Bretagna, dove è imminente il voto sulla Brexit, ricordando che vent’anni fa è stato fatto il tunnel sotto la Manica: “nessuno pensava fosse possibile, invece è stato realizzato. Siamo stati uniti più che mai e spero che i britannici se ne ricorderanno”. Applausi per lui dalla platea.

“Oggi – hanno aggiunto nel suo intervento il Cancelliere austriaco Christian Kern e del primo ministro del Liechtenstein Adrian Hasler – è in Svizzera che il sogno Europa si realizza”. Un sogno che rende più facili i collegamenti. Nel 2020 meno di tre ore da Zurigo e Milano. E già dal prossimo 11 dicembre, quando la galleria entrerà ufficialmente in funzione, già 65 treni passeggeri e 260 treni merci transiteranno dal nuovo Gottardo, togliendo tir dalla strada e quindi inquinando meno. Quest’opera, costata oltre 11 miliardi di euro, ha concluso il presidente Schneider-Ammann “è stata realizzata dalla Svizzera, ma è per tutta l’Europa”.

(dell’inviata Bianca Maria Manfredi/ANSA)

Ultima ora

17:49Appalti: Cara Mineo, processo immediato per Castiglione

(ANSA) - CATANIA, 24 MAR - Ha chiesto e ottenuto dal Gip di Catania, Santino Mirabella, il giudizio immediato il sottosegretario all'Agricoltura, Giuseppe Castiglione, che esce così dall'udienza di rinvio a giudizio del 28 marzo prossimo sugli appalti per la gestione del Cara di Mineo. "Ho scelto io stesso il rito immediato - spiega Castiglione - perché ritengo che questa vicenda debba essere sottoposta, al più presto ️e nel più breve tempo possibile, al vaglio del Tribunale con tutte le garanzie difensive previste dal codice di rito e dalla Costituzione, per pervenire a una sentenza di assoluzione". Castiglione si dice "sicuro di poter radicalmente smentire l'ipotesi accusatoria, dimostrando l'infondatezza di tutte le contestazioni, a dir poco fantasiose, che mi vengono addebitate" e che "al termine di questa dolorosa vicenda, la mia dignità morale e la mia attività amministrativa, sempre improntata alla legittimità e alla trasparenza, riceveranno giustizia".

17:39Calcio: Callejon, sarebbe meraviglioso scudetto a Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 24 MAR - "Vincere lo scudetto a Napoli sarebbe meraviglioso, sarebbe un sogno per tutti". Lo ha detto José Maria Callejon in un'intervista a Radio Kiss Kiss Napoli. "Vincere a Napoli - ha detto l'esterno spagnolo - è molto difficile, Maradona qui ha vinto due scudetti, noi ci proviamo ogni anno e speriamo di avere qualche chance in futuro. Callejon ha parlato della necessità del Napoli di avere sempre la giusta personalità: "Noi - ha spiegato - sentiamo di essere una squadra importante, ma dobbiamo averne la consapevolezza sempre, perché penso che a volte non abbiamo in testa questo concetto. Anche chi è in panchina o in tribuna deve essere consapevole che siamo una squadra di alto livello".

17:28Mafia: Cdm scioglie Comune Lavagna

(ANSA) - GENOVA, 24 MAR - Il Consiglio dei ministri ha sciolto il Consiglio comunale di Lavagna per infiltrazioni mafiose. La decisione è stata presa stamani a norma dell' articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, su proposta del Ministro dell'interno Marco Minniti. Il Consiglio dei ministri ha deliberato lo scioglimento per infiltrazioni da parte della criminalità organizzata del Consiglio comunale di Lavagna (Genova) si legge nel comunicato stampa del Consiglio dei ministri. La decisione segue le indagini della magistratura antimafia di Genova che la scorsa estate portarono all'arresto di otto persone tra cui il sindaco Giuseppe Sanguineti e l'ex parlamentare Gabriella Mondello. La scorsa settimana l'indagine ha avuto un seguito che ha portato ad altri arresti e ha svelato gli interessi della 'ndrangheta sul territorio comunale. Due ordini di custodia hanno raggiunto i fratelli Francesco Antonio e Antonio Rodà, già in carcere, e sono finiti in manette Paolo Paltrinieri e Alfred Remilli.

17:20Casa: Monsignor Zuppi, sia un diritto di tutti

(ANSA) - BOLOGNA, 24 MAR - Monsignor Zuppi apre le porte all'Acer (Azienda casa Emilia-Romagna) in vista di una possibile collaborazione fra l'arcidiocesi e l'ente sul tema della ristrutturazione di immobili di proprietà di parrocchie, istituti, fondazioni e opere diocesane, da destinare - secondo quanto scritto oggi dal 'Resto del Carlino' - ai piani di edilizia popolare. Stamattina l'arcivescovo di Bologna ha incontrato il presidente dell'Acer Alessandro Alberani negli uffici dell'ente di Piazza della Resistenza: "Un buon punto di partenza - ha detto monsignor Zuppi a margine della conferenza stampa di presentazione del musical 'I ragazzi di don Zeno' - speriamo che possa aiutare a valorizzare alcune possibilità che abbiamo, a rispondere all'interesse dell'Acer e all'interesse di tutti, cioè che la casa sia un diritto". (ANSA).

17:18Calcio: U16, prima vittoria Panico sulla panchina azzurra

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - A due giorni dall'esordio sulla panchina dell'Under 16, l'Italia di Patrizia Panico - prima donna a guidare una nazionale maschile azzurra - riscatta la sconfitta (1-4) subita nell'amichevole del 'Bentegodi' con la Germania. A Caldiero Terme, in uno stadio gremito e vestito a festa per l'occasione, l'Italia ha battuto 3-2 i pari età tedeschi nel replay della sfida di mercoledì, un match che aveva visto anche il primo rigore 'annullato' nella storia del calcio italiano grazie all'ausilio della VAR. Azzurrini in vantaggio al 13' con il gol del centrocampista dell'Atalanta Emmanuel Gyabuaa. Raddoppio in chiusura di tempo con Riccardo Tonin. All'8' della ripresa Roberto Piccoli, autore del gol della bandiera due giorni fa al 'Bentegodi', ha finalizzato una ripartenza portando a tre le reti di vantaggio dell'Italia e rendendo quindi vano il tentativo di rimonta dei tedeschi, a segno al 50' e al 57' con Bozdogan e Vangu Bukusu sugli sviluppi di due calci piazzati.

17:08Calcio: U21, convocato portiere Juventus Mulyadi

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - E' stato convocato dalla Nazionale Under 21 il portiere della Juventus Emil Audero Mulyadi. Il giocatore si aggregherà al gruppo in serata, in vista dell'amichevole Italia-Spagna, in programma lunedì 27 marzo allo stadio Olimpico di Roma.

16:30Calcio: disposto il Daspo per 19 tifosi del Catanzaro

(ANSA) - POTENZA, 24 MAR - In seguito all'aggressione di due giocatori del Catanzaro (Lega Pro, girone C) avvenuta nel parcheggio dello stadio "Arturo Valerio", al termine della partita persa a Melfi (Potenza) lo scorso 11 marzo, 19 tifosi della formazione giallorossa non potranno assistere a manifestazioni sportive per i prossimi tre o cinque anni. In particolare, il Questore di Potenza, Alfredo Anzalone, ha disposto il Daspo per 16 maggiorenni, mentre per altri tre minorenni è stato avviato il procedimento amministrativo per l'applicazione della stessa misura.

Archivio Ultima ora