San Gottardo simbolo dell’unità dell’Europa

Pubblicato il 01 giugno 2016 da redazione

gottardo

POLLEGIO (SVIZZERA). – Dalla Svizzera arriva una lezione di unità all’Unione Europea, a quell’Europa di cui la Svizzera non fa parte. A meno di un mese dal referendum in Gran Bretagna per uscire dalla Ue, mentre continuano le polemiche e le minacce di costruire muri, di chiudere i confini e sospendere il trattato di Schengen, la cancelliera Angela Merkel, il presidente francese Francois Hollande e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, hanno salutato come “un simbolo di unità e di apertura” l’inaugurazione della galleria del San Gottardo, il tunnel ferroviario più lungo del mondo (57,1 km).

Merkel, Hollande e Renzi hanno voluto essere presenti e insieme all’inaugurazione (anche se per Renzi si è trattato di un blitz a causa di una cerimonia al Quirinale). Insieme hanno preso il treno a Erstfeld (nel Canton dell’Uri) per arrivare a Pollegio-Bodio (in Canton Ticino) condividendo il vagone con il presidente della Confederazione elvetica, Johann Schneider-Amman. Insieme hanno sottolineato come “un simbolo” il tunnel del Gottardo. Poi Renzi ha lasciato al ministro dei Trasporti, Graziano Delrio l’incombenza del discorso ufficiale.

Ma alla tv svizzera il premier ha detto che l’Italia è “grata” per “quest’opera di collegamento che ha anche un valore simbolico, in tempi in cui altri vogliono costruire muri”. Un tema ripreso sia da Angela Merkel, sia da Francois Hollande. “Oggi si parla di confini e dobbiamo proteggere quelli esterni” ha sottolineato la Cancelliera tedesca, ma il miglior modo per farlo è “la difesa degli scambi interni e del mercato comune”.

Merkel ha anche chiesto di ricordare le nove persone che hanno perso la vita nella costruzione del tunnel e ha definito il Gottardo “un simbolo” perché “il Nord e il Sud si avvicinano”: “L’identità europea è sempre stata la nostra ricchezza culturale e così deve rimanere”.

Francois Hollande invece nel suo intervento ha parlato direttamente della Gran Bretagna, dove è imminente il voto sulla Brexit, ricordando che vent’anni fa è stato fatto il tunnel sotto la Manica: “nessuno pensava fosse possibile, invece è stato realizzato. Siamo stati uniti più che mai e spero che i britannici se ne ricorderanno”. Applausi per lui dalla platea.

“Oggi – hanno aggiunto nel suo intervento il Cancelliere austriaco Christian Kern e del primo ministro del Liechtenstein Adrian Hasler – è in Svizzera che il sogno Europa si realizza”. Un sogno che rende più facili i collegamenti. Nel 2020 meno di tre ore da Zurigo e Milano. E già dal prossimo 11 dicembre, quando la galleria entrerà ufficialmente in funzione, già 65 treni passeggeri e 260 treni merci transiteranno dal nuovo Gottardo, togliendo tir dalla strada e quindi inquinando meno. Quest’opera, costata oltre 11 miliardi di euro, ha concluso il presidente Schneider-Ammann “è stata realizzata dalla Svizzera, ma è per tutta l’Europa”.

(dell’inviata Bianca Maria Manfredi/ANSA)

Ultima ora

15:23Mafia Roma: Orfini, niente scuse, in città è radicata

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Possiamo reagire in tanti modi alla sentenza di ieri, tutti ovviamente comprensibili e legittimi. Ma il più sbagliato è quello forse più diffuso in queste ore: sostenere che si dovrebbe chiedere scusa a Roma perché Roma non è una città mafiosa. Lo dico da romano innamorato della mia città: a Roma la mafia c'è. Ed è forte e radicata". Così il presidente del Pd Matteo Orfini commenta la sentenza Mafia Capitale che comminando pene severe per corruzione non ha riconosciuto l'associazione mafiosa. "Ma quella di Carminati non è mafia, dice il processo. Vedremo cosa stabiliranno i prossimi gradi di giudizio - osserva Orfini - ma come scrissi mesi fa, cambia davvero poco. A Roma la mafia c'è e ha dilagato usando la corruzione come grimaldello". "Le infiltrazioni ci sono, sono denunciate e conosciute", afferma il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti sottolineando che va evitato "il rischio di creare una grande confusione" e osservando che "l'inchiesta ha acceso un faro su fatti inquietanti".

15:14Migranti: Orban a Gentiloni, Italia chiuda i porti

(ANSA) - BUDAPEST, 21 LUG - L'Italia dovrebbe "chiudere i porti" per arginare i flussi migratori dal Mediterraneo. Lo sostiene il premier ungherese Viktor Orban, annunciando che i quattro leader del gruppo di Visegrad (oltre all'Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia) hanno scritto una lettera in questo senso al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Secondo Orban, che non esclude l'opzione militare, il problema deve essere risolto in Libia.

15:01Calcio:Spagna, corruzione, sospensione cautelare per Villar

(ANSA) - MADRID, 21 LUG - Il consiglio superiore dello sport (Csd) di Madrid ha avviato la procedura verso la sospensione cautelare del presidente della Federcalcio spagnola (Rfe) Angel Maria Villar, arrestato martedì con il figlio Gorka e altri due dirigenti con l'accusa di presunta corruzione. Una decisione potrebbe essere presa la settimana prossima, ha indicato il ministro dello sporto Inigo Mendez de Vigo. Ieri un giudice di Madrid ha convalidato l'arresto di Villar e del figlio ed ordinato il loro ingresso in carcere.

14:55Figlio alpinista muore sul Cervino,madre discute tesi

(ANSA) - TORINO, 21 LUG - "Era la cosa più naturale, giusta e normale da fare. Sono stupita da tutta questa attenzione". Così Cristina Giordana, mamma di Luca, il giovane cuneese morto lo scorso 8 luglio in un incidente di montagna sul Cervino. Il ragazzo aveva appena consegnato la tesi di laurea in Biologia e la madre si è presentata al suo posto per discuterla. Tra le mani un attestato di laurea, del valore simbolico, col nome del figlio e la tesi, un trattato sugli effetti del succo di barbabietola sulla prestazione sportiva ad alta quota. "Con mio figlio ho sempre condiviso tutte le passioni, dalla montagna a quella per lo studio, in un perfetto legame. Per me è normale essere al suo posto", aggiunge la donna, quasi a voler chiudere un cerchio. La laurea "è l'unico titolo di studio che non ho e, forse, c'era un motivo - racconta -, che la tesi di laurea doveva essere quella di Luca...". Luca sognava di scalare il Dhaulagiri, in Nepal. "Il Dhaulagiri adesso è troppo basso - sorride Cristina - ora è andato molto più su". (ANSA).

14:49Gerusalemme: media, ucciso un palestinese

(ANSAmed) - TEL AVIV, 21 LUG - Un palestinese e' stato colpito a morte nel corso di disordini verificatasi nel rione di Ras el-Amud a Gerusalemme est. Lo riferisce il ministero palestinese della sanità, citato da media locali. Una portavoce della polizia israeliana ha replicato che le verifiche del caso sono ancora in corso.

14:46Nuoto: Mondiali, 25 km fondo donne, Bridi è bronzo

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Arianna Bridi ha conquistato la medaglia di bronzo nella 25 km di fondo ai Mondiali di nuoto a Budapest. Oro alla brasiliana Cunha e argento all'olandese Van Rouwendaal.

14:21Fiorentina: Bernardeschi alla Juve, è fatta

(ANSA) - MOENA , 21 LUG - Juventus e Fiorentina hanno trovato l'accordo per Federico Bernardeschi. Al club viola andranno 40 milioni, più due di bonus, e il 10% del ricavato da una futura cessione del giocatore. Per l'ormai ex numero 10 viola è pronto un contratto di 5 anni a circa 4 milioni netti a stagione, 1,5 in più di quanto proposto a suo tempo dalla Fiorentina. Bernardeschi è stato contestato anche oggi con uno striscione esposto al Franchi a firma '1926', sigla che riconduce al gruppo rappresentativo della curva Fiesole.

Archivio Ultima ora